Vittoria, progetto "Cuori Violenti"

I risultati del questionario agli studenti sui bullismi

article image Interessante ricerca sul bullismo, attraverso un questionario rivolto agli studenti


10 Giugno 2019

Sono stati presentati venerdì, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella Sala delle Capriate del Convento dei Frati Minori, i risultati del questionario distribuito agli studenti delle scuole di Vittoria, nell'ambito del progetto anti-bullismi “Cuori violenti”, elaborato dal pedagogista dell'Asp Giuseppe Raffa e condiviso dalla Commissione Straordinaria del Comune. 

Questi i dati, la cui lettura è stata affidata allo statistico Giovanni Macca.

-il senso di paura nel rispondere alle domande del questionario, che era ovviamente anonimo: quasi l'11 per cento dei ragazzi non ha risposto neppure alla domanda “di che sesso sei?”; 

-il fatto che i ragazzi trascorrono diverse ore al giorno su internet (il 15% delle ragazze e il 16% dei maschi, trascorre su internet oltre cinque ore al giorno);

-alla domanda se sono stati vittime di cyberbullismo, l'8% risponde “solo una volta”, l'1,75% risponde “più volte”, quasi il 6% non risponde, ma stranamente risponde alla domanda successiva “con quali mezzi hai ricevuto minacce di cyberbullismo”?

-un'inversione di tendenza rispetto alla precedente indagine provinciale: se in quel caso le ragazze dicevano di essere vittima più di foto, mms e video, nell'indagine vittoriese rispondono di subire più minacce attraverso sms e telefonate; l'indagine provinciale evidenziava che i fatti di cyberbullismo avvenivano principalmente a scuola, mentre quella vittoriese evidenzia che avvengono soprattutto ad opera di sconosciuti (sebbene una percentuale del 5% risponda che avvengono all'interno della scuola); 

5) Alla domanda “come hai reagito?”, le ragazze rispondono di averne parlato con i genitori o con gli insegnanti, i maschi con un amico o con i genitori. Nelle ragazze si registra una certa propensione alla denuncia (5,56%), assente invece nei maschi;

6) Alla domanda “Sei stato testimone di fatti di cyberbullismo”, il 23,64% delle ragazze e il 15% dei maschi risponde di sì (mentre il 5% non risponde),

7) Alla domanda “come hai cercato di risolvere?”, il 32,50% delle ragazze e il 12,99 dei maschi, risponde “bloccando il bullo”.

8) Alla domanda “hai paura più del bullismo o del cyberbullismo?”, le ragazze (49,12%) rispondono “del cyberbullismo”, i maschi (45,69%) “del bullismo”.

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA