Non è un paese per giovani

L'indagine di Caritas Ragusa

article image Il futuro resta un'incognita lontana per i giovani, anche a Ragusa


05 Novembre 2019

Nel maggio 2017, Caritas Ragusa decise di svolgere un'indagine sui giovani e le loro aspirazioni, raccogliendo i questionari, anonimi, dei ragazzi che avevano presentato domanda di servizio civile in sei Caritas siciliane, oltre quella iblea. 

Un campione rappresentativo di ben 257 questionari compilati che rappresentò un impressionante e reale spaccato di una situazione preoccupante, per tutti: istituzioni, realtà sociali ed economiche.

Fu l'occasione, infatti, per capire come la "speranza", che è motore del futuro, fosse ormai lontana parente della sua naturale alleata, ossia la gioventù.

E non con ragionamenti filosofici, bensì con i numeri. Ne riproponiamo alcuni, in vista del workshop in programma l'8 e il 9 Novembre, destinato proprio alla fascia d'età verde del nostro territorio.

Erano 229 i giovani, dai 18 ai 29 anni, su 257 totali, a non aver ancora lasciato il proprio nucleo familiare.

Combinando questi dati con un altro rapporto Caritas, emergeva l'impossibilità, per un giovane, di raggiungere la piena autonomia in un tempo ragionevolmente breve (nel rapporto, la proiezione dava addirittura 18 anni come limite per il distacco dalla famiglia di origine, nel 2020). 

Il 91% di questi giovani, aveva ottenuto almeno il diploma e il 20% la laurea. Ma quasi la metà erano ancora in cerca di occupazione. 

I Neet, coloro cioè, al di fuori del circuito educativo e formativo e privi di occupazione, erano "solo" 16, in un quadro statistico che vedeva il Mezzogiorno d'Italia con circa 1,8 mln di situazioni analoghe.

Oggi, se l'Italia è il primo paese europeo in questa "triste" classifica, e se solo in Sicilia i Neet raggiungono quota 800.000 unità, si può ragionevolmente immaginare come tale incidenza sia esponenzialmente cresciuta in appena 2 anni. Con tutte le conseguenze del caso. 

Un'emergenza globale, cui si affianca l'assenza di prospettive, se, come leggiamo nel rapporto Caritas, la vitalità imprenditoriale è una vera e propria nicchia, sacrificata sull'altare della ricerca di un'occupazione "sicura" e "subordinata". 

La famiglia come unica istituzione capace di resistere all'ondata di sfiducia, il basso appeal dell'associazionismo come forma di realizzazione, la totale assenza delle istituzioni e della politica come contenitore di idee e programmi, sono solo alcuni degli spunti che questo interessante e, a quanto pare, inascoltato, rapporto, mise in luce appena due anni fa. 

E, alla luce dei nuovi dati che abbiamo citato, la situazione è ulteriormente peggiorata.

Qualcuno, se ancora dorme, è forse ora che si svegli.
 

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA