Giardino Ibleo, gestione verde da rivedere

Ragusa: l'attacco del capogruppo Pd, Mario Chiavola

article image Giardino Ibleo, gestione del verde da rivedere secondo Chiavola


29 Aprile 2021

“L’ingresso principale del Giardino ibleo vede stazionare, dallo scorso 15 aprile, alcune sezioni dei tronchi delle palme buttate giù per salvare le altre dal killer del punteruolo rosso. Questo scempio si sarebbe potuto evitare?

Potevano bastare i prodotti antipunteruolo a scongiurare l’abbattimento di alcuni degli alberi storici della villa del quartiere barocco? Chissà. Qualche esperto ci metterebbe la mano sul fuoco. Noi rimaniamo nel dubbio ma non comprendiamo perché queste sezioni di tronco debbano continuare a sostare lungo il viale principale del Giardino. Sembra una assurdità”.

E’ quanto denuncia il capogruppo del Pd al Consiglio comunale di Ragusa, Mario Chiavola, dopo avere ricevuto una serie di segnalazioni in proposito.

“Purtroppo – continua Chiavola – la gestione del verde pubblico, e questa circostanza lo testimonia, continua ad essere portata avanti, a maggior ragione proprio all’interno del Giardino ibleo, con una qual certa approssimazione.

Lasciando perdere le risibili considerazioni secondo cui la gente rimarrebbe volutamente “imprigionata” dentro il Giardino ibleo, è accaduto due volte in una settimana, per dare vita a chissà quale strampalata teoria del complotto, dobbiamo necessariamente evidenziare che, all’interno di quello che rappresenta uno dei principali biglietti da visita della nostra città per i visitatori, le condizioni sono molto sommarie.

Di recente, è vero, è stata ripristinata la vasca. Ma tutto il resto lascia parecchio a desiderare, c’è una disattenzione che fa rimanere davvero interdetti.

Ma perché? Qual è il motivo? Una curiosità. Proprio di recente è tornata funzionate un’altra fontana. Quella di piazza Duomo.

Una realizzazione che merita attenzione e che, però, anche in questo caso, risulta trascurata. Basti pensare che nella parte sommitale sbuca della vegetazione che nessuno ha pensato a estirpare. Insomma, lo vedono tutti quello che sta accadendo a Ibla.

E l’assessore al ramo che fa? Invece di fare tesoro delle segnalazioni, contrattacca e cerca di difendere l’indifendibile, sottolineando che il Giardino ibleo è rigoglioso e che non si sono problemi di alcun tipo. Contento lui. Noi speriamo soltanto, invece, per il bene del quartiere barocco, che questa situazione possa cambiare direzione una volta per tutte e che la cura del verde, e non solo, a Ibla possa essere fatta in maniera attenta e competente”.
 

 


HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA