Aiuti per la crisi, i comuni si muovono

Iniziative a Vittoria, Scicli e Pozzallo. A Modica è boom di richieste

article image L'iniziativa di Palazzo San Domenico per aiutare le persone in difficoltà, raccoglie tante adesioni


25 Marzo 2020

Tante le iniziative in campo, Ragusa a parte, per aiutare le persone in difficoltà causa crisi economica da Coronavirus. A Modica, partita in anticipo, è boom di richieste. Ecco tutti i dettagli.

 

A MODICA, BOOM DI RICHIESTE. IL MESSAGGIO DEL SINDACO, IGNAZIO ABBATE

Mi segnalano che tantissimi cittadini stanno chiamando il 331-3046600 per usufruire del buono spesa messo a disposizione dal Comune di Modica, e molti di loro trovano occupato. Lancio l'appello a tutti di non prendere d'assalto il servizio poichè l'iniziale stanziamento di 15 mila euro verrà rinnovato non appena esaurito. Ieri (lunedì, n.d.r.), abbiamo allargato la convenzione ad altri due supermercati: il Conad di Via Catagirasi e il Decò di Via Sacro Cuore che si aggiungono alle Liccumie.

Ribadisco che gli over 65 hanno diritto a ricevere la spesa a casa, mentre gli altri possono spendere il buono (20 euro per componente del nucleo familiare) direttamente presso il supermercato. I destinatari di questa iniziativa sono i cittadini in difficoltà già seguiti dai servizi sociali per altri progetti in passato. Chi non ha mai usufruito dei servizi sociali potrà registrarsi in questa occasione. Avverto tutti che ogni pratica verrà esaminata per controllare la veridicità dei dati forniti.

 

ASSISTENZA AI PIU' BISOGNOSI, VITTORIA GIA' ATTIVA

In un momento delicato come quello che stiamo attraversando aiutare la gente in difficoltà è doveroso. Il Comune di Vittoria attraverso la Direzione Servizi alla Persona ha attivato un piano di aiuto alle persone in situazioni di indigenza e di difficoltà mediante fornitura di beni di prima necessità. Il servizio è organizzato in questo modo:

i nuclei familiari in difficoltà possono chiamare i numeri dei servizi sociali sempre attivi, comunicando agli assistenti il loro bisogno e le necessità; gli assistenti sociali a loro volta, valuteranno e disporranno la consegna, della spesa. Il pacco alimentare, il cui valore oscilla fra i 50 euro e 100 euro, in relazione alla composizione del nucleo familiare, è composto da derrate alimentari di prima necessità (pasta, olio, surgelati, latte, biscotti etc...) che sarà recapitato direttamente a casa dei nuclei familiari, mediante i volontari della Protezione Civile.

La richiesta può pervenire oltre che ai numeri del Servizio Sociale, anche ai numeri della Protezione Civile; in questo caso gli uffici concorderanno come soddisfare il bisogno.

I numeri attivi oltre a soddisfare le richieste di esigenze di spesa sono a disposizione di chi necessita anche di farmaci che verranno forniti mediante accordo con le farmacie e consegna al domicilio con la Protezione Civile.
 
Questi i numeri messi a disposizione per i cittadini: 
Servizi Sociali- 342-5271927 – 342-6053483;
Protezione Civile- 0932-1916388 - 335-8440834


SCICLI, CROCE ROSSA IN AIUTO DELLE FASCE DEBOLI

Il Sindaco di Scicli, Enzo Giannone, rende noto che l’assessorato ai servizi sociali, retto dal vicesindaco Caterina Riccotti, fa sapere che anche nel territorio di Scicli è attivo un servizio della Croce Rossa Italiana che assicura la consegna di spesa e farmaci a domicilio per le persone fragili, gli anziani e gli immunodepressi.

Il numero verde "CRI per le Persone", risponde all'800 065510, attivo tutti i giorni h24. Telefonando si può, insieme agli operatori, concordare la consegna di questi beni di prima necessità.


EMERGENZA CORONAVIRUS, LA GIUNTA DI POZZALLO DELIBERA AIUTI DI 5.000 EURO PER LE FASCE PIU' DEBOLI

Nella giornata di lunedì, la Giunta Municipale ha approvato una deliberazione per interventi a sostegno e supporto dei nuclei familiari per affrontare l’emergenza del Covid-19.

La delibera parte dalle necessità di porre in essere interventi a favore di una fascia di cittadini particolarmente bisognosi.

Si tratta di fornire aiuti per l’acquisto di generi alimentari di prima necessità, farmaci e prodotti per l’infanzia.

La spesa prevista è di 5.000 euro.

E’ una prima e modesta risposta a questa terribile emergenza.

Ce ne saranno altre perché il dovere di una comunità è quella di aiutare le fasce più deboli ed indifese.

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA