"Urgono controlli sulla qualità dei cibi"

Refezione scolastica, l'invito di Carpentieri

article image Controlli sulla refezione scolastica, l'invito di Carpentieri


09 Settembre 2021

Non ripetere gli errori del passato e far in modo che l’anno scolastico riprenda con il piede giusto anche per ciò che concerne la refezione scolastica. E’ il senso dell’interrogazione scritta presentata dal consigliere d’opposizione della Lega, Mommo Carpentieri, all’amministrazione comunale che come oggetto la genuinità delle pietanze offerte dal servizio mensa all’interno delle scuole modicane.

“Quanto accaduto lo scorso anno – afferma Carpentieri – non deve ripetersi più. Centinaia di genitori infatti lamentarono lo scorso anno la pessima qualità del servizio mensa scolastica erogato dal Comune di Modica per il tramite della ditta aggiudicataria dell’appalto, con riferimento sia alla qualità delle materie prime utilizzate, sia alle modalità di preparazione e sia al menù adottato, che più e più volte si è tentato vanamente di migliorare, anche mediante l’eliminazione di cibi industriali, che mal si conciliano anche con la più basica educazione alimentare, e la predisposizione di un menù equilibrato, adeguato agli utenti finali e nettamente più variegato.

In pratica i bambini che usufruivano del servizio di refezione mangiava quotidianamente cibi non cucinati e di scarsa qualità. Il risultato è che molti di loro continuavano a restare digiuni ed ingenti quantità di pasti venivano gettate tra i rifiuti.

I tentativi di dialogo e collaborazione da parte dei genitori sono caduti nel vuoto e le segnalazioni bonarie effettuate dagli insegnanti sono state del tutto ignorate. Solamente – ricorda Carpentieri – grazie al tempestivo intervento del sottoscritto e del collega d’opposizione Cavallino si è riusciti a sbloccare la situazione avviando un proficuo dialogo con il sindaco di Modica che ha immediatamente contattato la ditta e pianificato dei sopralluoghi all’interno delle cucine.

Purtroppo tutto questo – aggiunge Carpentieri – è avvenuto solamente ad anno scolastico ormai in fase di conclusione. Adesso – esorta il consigliere leghista – è il momento giusto per organizzare, in tempo, delle commissioni alle quali dovranno partecipare, tra gli altri, anche i consiglieri d’opposizione. Compito di queste commissioni verificare la qualità dei cibi serviti dalla ditta incaricata per conto del Comune al servizio di refezione. Sarà necessario monitorare con cadenza costante la genuinità delle pietanze e organizzare controlli all’interno delle cucine. Il nuovo anno scolastico dovrà iniziare e terminare con un servizio mensa di ottima qualità.

I genitori – conclude Carpentieri – alla luce di quanto già avvenuto lo scorso anno si dicono preoccupati e sarebbe il caso di rassicurarli intervenendo per tempo e informandoli su quanto sta programmando l’amministrazione comunale al fine d’assicurare un’ottima qualità del servizio mensa. Per questi motivi ho già presentato una formale interrogazione scritta a chi di competenza per far in modi di predisporre, in tempo, interventi mirati ed utili a far trascorrere un sereno anno scolastico a genitori, alunni ed insegnanti”.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA