Sanita', Abbate: "L'emergenza personale resta"

Il Sindaco di Modica attacca, Ammatuna "chiama" Cassi'

article image Sanità, il problema personale resta. Ammatuna chiede Conferenza dei Sindaci


08 Agosto 2019

Dopo che, come vi avevamo anticipato in questo articolo, la vicenda della chiusura temporanea, per le emergenze in notturna, del reparto di Chirurgia dell'Ospedale Maggiore di Modica, si era conclusa con una soluzione tampone, il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, che aveva attaccato l'Assessore Regionale Ruggero Razza, prende atto della cosa, ma allarga il discorso alla carenza di personale sanitario, su base provinciale. 

Della quale, proprio lui, negli anni precedenti, e proprio nelle decisioni riguardanti la sanità, si era, a dire il vero, abbastanza disinteressato. Anzi, aveva più volte ribadito, e rivendicato, il classico "campanilismo" di Modica, rispetto al resto della provincia. 

“Da modicani - spiega - siamo contenti che si siano trovati due medici per tenere aperto il reparto anche nelle ore notturne. Da membri della comunità iblea non possiamo non rammaricarci che per fare ciò abbiano dovuto impoverire altri ospedali altrettanto bisognosi della nostra provincia. Consentitemi l’utilizzo di un vecchio modo di dire siciliano sempre attuale: “spogli la Madonna e vesti il Signore”. Non è certo spostando le unità da una parte all’altra della provincia che si risolvono i problemi. Questo stratagemma serve a mettere una pezza provvisoria, non certo a sanare la situazione. La realtà ci dice che mancano sempre i medici, non solo in chirurgia naturalmente, e che non è più rimandabile il ricorso alle graduatorie bloccate da troppo tempo”. 

Anche perchè, per il primo cittadino di Modica, c'è un'altra emergenza alle porte; quella legata al Pronto Soccorso. 

“Solo chi ci è passato può capire il caos che regna all’interno di quel reparto. -attacca il primo cittadino di Modica -  Le poche unità a disposizione si fanno in quattro per garantire il miglior servizio possibile ma obiettivamente più di questo non possono fare. Emblematico è il caso del reggente del reparto che nonostante si trovi in infortunio per un incidente recentemente accadutogli, si reca regolarmente a lavoro per non allargare ulteriormente l’emergenza. In estate poi l’utenza è ancora maggiore per l’afflusso di turisti e residenti di altri paesi, come Noto dove hanno chiuso l’ospedale. A tutte queste problematiche se ne aggiungerà presto un’altra. Uno dei medici attualmente in forza al reparto andrà a brevissimo in pensione. Chi prenderà il suo posto? Verrà sostituito o sarà l’ennesimo buco nella nostra sanità? L’auspicio è che non venga rimpiazzato con lo stesso metodo usato per Chirurgia perché non vorremmo mai impoverire ulteriormente un altro Pronto Soccorso in sofferenza per coprire questo vuoto. E a tal proposito voglio ricordare all’Assessore le sue promesse circa l’attivazione della degenza breve per la quale sono state progettate e realizzate le stanze adatte, che però rimangono deserte sempre per lo stesso problema, la carenza di personale. Aspettiamo risposte concrete dall’Assessore”.

E mentre Abbate si concentra, lancia in resta, nella sua personalissima battaglia con l'Assessore Razza (dove porterà, lo vedremo presto), il Sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna,  ha chiesto al Sindaco di Ragusa, Peppe Cassì, di convocare urgentemente la Conferenza dei Sindaci per discutere della "drammatica carenza degli organici nei servizi sanitari della Provincia di Ragusa".

Ecco il testo integrale della lettera.

"Caro Peppe. La drammatica notizia dell’Unità Operativa di Chirurgia Generale dell’Ospedale di Modica, ridotta soltanto con tre unità di personale medico e di fatto non in grado di potere garantire tutte le emergenze h24 (si è già provveduto a rinforzare l’organico con un chirurgo dell’Ospedale di Vittoria e di Ragusa), dimostra in modo palese la difficile situazione in cui versa la Sanità nella nostra Provincia.

Certamente non ci sono responsabilità degli attuali Dirigenti dell’Asp, che anzi stanno tentando di porre rimedio ad una deficienza di organici che giorno dopo giorno diventa sempre più difficile.

Ma il problema della Chirurgia di Modica, non è il solo che desta tanta preoccupazione, ti volevo sottoporre anche le condizioni in cui versano i Pronto Soccorso e i Pte di tutta la nostra Provincia.

Siamo quasi arrivati ad una situazione di non ritorno, che bisogna subito affrontare, per evitare che le comunità che noi amministriamo possono avere in futuro problemi ancora più gravi.

Non vogliamo minimamente pensare che un solo servizio di emergenza-urgenza possa essere chiuso per mancanza di personale sanitario e parasanitario. 

Bisogna affrontare subito la deficienza degli organici e lo dobbiamo fare insieme ai vertici dell’ Asp, chiedendo subito un incontro con l’Assessore Regionale alla Salute che non si può limitare solamente ad inviare degli ispettori, quando è noto a tutti che la causa di tale situazione, è da addebitare ad una carenza di organici a cui bisogna subito porre rimedio.

Per tale motivo ti chiedo urgentemente di convocare una conferenza dei Sindaci per discutere ed affrontare il tema di cui all’oggetto".

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA