Ragusa, "sui passi di Bernadette"

Itinerario spirituale per il personale sanitario

article image


20 Febbraio 2019

“Non si tratta di soffrire sulla terra con rassegnazione per poi ottenere la felicità dopo la morte. L’altro mondo comincia qui ed ora".

Così il direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della Salute di Ragusa, don Giorgio Occhipinti, ha chiuso, lunedì sera, nella chiesa di San Michele Arcangelo, le iniziative dedicate all’edizione 2019 della Giornata del Malato.

Nell’ambito dell’appuntamento denominato “Sui passi di Bernadette”, prima, in Cattedrale, c’è stato il raduno di medici, operatori sanitari, associazioni di volontariato sanitario e parrocchiale che hanno voluto animare l’itinerario spirituale attraverso la storia e la vita di Santa Bernadette, la veggente di Lourdes.

Dalla Cattedrale, poi, ci si è spostati per la celebrazione eucaristica nella chiesa di San Michele, dove è coltivato un particolare culto nei confronti della Madonna di Lourdes, caratterizzata dalla preghiera di affidamento dei malati alla Vergine.

La Santa Messa, che ha visto partecipare numerosi fedeli, i quali hanno reso onore alla Madonna con le fiaccole, come nello stile del santuario francese, è stata animata dalla cappellania ospedaliera e dai volontari dell’Avo. 

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA