Il degrado dell'Ospedale Vecchio

Comiso, la denuncia di Italia Viva

article image Condizioni critiche per i locali dell'ex-Ospedale di via Roma a Comiso


27 Novembre 2019

I locali dell’Ospedale vecchio di Comiso, che sono tuttora utilizzati per importanti servizi, versano in condizioni fatiscenti. 

E’ la denuncia che arriva da Salvo Liuzzo di Italia Viva Comiso il quale, sull’argomento, si era già speso nei mesi scorsi, denunciando la problematica, senza che però nulla si sia mosso. 

“I locali in questione – spiega Liuzzo – ospitano l’ufficio vaccinazioni, la farmacia, l'ufficio di medicina legale, quello di medicina dello sport. Sono indispensabili interventi celeri per eliminare i disservizi che a suo tempo avevo già avuto modo di evidenziare. Come quelli relativi all’infiltrazione di acqua piovana tanto è vero che, alla meno peggio, qualcuno, in queste ultime ore, si è dato da fare con mezzi di fortuna per evitare che la pioggia potesse fare danni. Insomma, le condizioni in cui versano i locali che ospitano il presidio sono a dir poco disastrose. Nella sala d’aspetto le pareti sono completamente screpolate e ammuffite. Il corridoio che porta all’ambulatorio vaccinazioni è caratterizzato dalla presenza di un pilastro portante evidentemente danneggiato mentre buona parte della volta è gravemente danneggiata dalle infiltrazioni d’acqua. Sempre nello stesso corridoio, che consente il transito presso il parcheggio sistemato nel retro dell’edificio, sono presenti abbondanti cumuli di escrementi di volatili, indice della totale assenza di qualsiasi intervento di pulizia di routine, come normalmente dovrebbe essere, specialmente in un luogo adibito all’offerta sanitaria. La parte dei locali adibita ai bagni è in condizioni igieniche e strutturali di grave fatiscenza. Ci sono le pareti completamente rovinate dalle muffe, pezzi sanitari completamente guasti o divelti. Le pompe di calore sono fuori uso. Inoltre, all’esterno, i fili della corrente elettrica sono penzolanti: oltre a un fattore di degrado, c’è un problema di sicurezza da mettere in rilievo. Inoltre, considerata, con riferimento all’ufficio vaccinazioni, la numerosa presenza di utenti in età pediatrica, è grave l’assoluta assenza di un’area nursery attrezzata. Insomma, continuiamo a constatare uno scenario desolante”. 

Liuzzo ricorda che l’ambulatorio vaccinazioni di Comiso, ma l’intera struttura che ospita il presidio in questione, raccoglie un’utenza piuttosto ampia. Basti pensare che, proprio relativamente all’ufficio vaccinazioni, solo nel 2018 sono stati assistititi circa quattromila pazienti e somministrati più di novemilatrecento vaccini. 

“Stiamo, dunque, parlando – chiarisce Liuzzo – di un’utenza molto importante. Ecco perché torno a rivolgermi al sindaco, Maria Rita Schembari, nella qualità di responsabile della salute pubblica cittadina, e al direttore generale dell’Asp, Angelo Aliquò, nonché al direttore sanitario, Raffaele Elia, che tra l’altro è comisano, e quindi conosce bene la valenza della struttura, affinché siano attivati tutti gli interventi che si rendono necessari a garantire il miglior ripristino dell’intera struttura che sorge in via Roma”. 

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA