Schema di massima, regole certe

Il Movimento Civico Ibleo soddisfatto per l'approvazione


17 Novembre 2020

L’importante e specifico lavoro portato avanti dall’assessore all’Urbanistica, Gianni Giuffrida, di concerto con le scelte della Giunta guidata dal sindaco Peppe Cassì, ha trovato un significativo riscontro con l’approvazione della proposta progettuale da parte del Consiglio comunale.

Adesso, quindi, la città di Ragusa potrà contare su uno strumento che fissa regole certe e che consentirà di garantire uno sviluppo sostenibile.

E’ quanto rileva il Movimento Civico Ibleo facendo riferimento all’approvazione dello schema di massima del Piano regolatore generale, adempimento atteso da tempo.

“Merita di essere evidenziata con particolare attenzione – chiariscono dal Movimento Civico Ibleo – l’attività svolta per far sì che il quadro complessivo potesse essere armonizzato con le esigenze manifestate da una collettività e da una città che altrimenti avrebbe corso il rischio di crescere in maniera disordinata, con conseguenze pesantissime non solo sul piano urbanistico ma anche per quanto riguarda gli aspetti più propriamente normativi.

Con l’applicazione del principio della riduzione del consumo di suolo, si potrà puntare senza mezzi termini al recupero del patrimonio abitativo già esistente e avviare in maniera efficace un’azione di recupero qualificato e programmato del centro storico cittadino.

I cittadini, inoltre, potranno utilizzare al massimo il potenziale edificatorio esistente nelle zone B1 e B2 che sostituiscono le vecchie zone B ormai sature. In attesa che il Dipartimento regionale ambiente da Palermo rilasci la Vas, che consentirà dunque di redigere il piano definitivo, auspichiamo che questo importante passaggio possa essere il preludio di un percorso che consentirà di garantire sempre maggiore attenzione ai centri storici cittadini.

Ci piace, inoltre, sottolineare come questo iter rappresenti il frutto di un’attenta concertazione con il territorio avviata dall’assessore Giuffrida e dalla Giunta proprio per tenere conto delle sensibilità di tutte le realtà rappresentate nella nostra città.

Un percorso che assume ancora più evidenza per il fatto che lo stesso è stato in parte portato avanti durante l’emergenza sanitaria”.

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA