Ragusa, contributo da oltre 500.000 euro

Per gli immobili del Castello di Donnafugata

article image Fondi per il recupero degli immobili comunali del Castello di Donnafugata


22 Marzo 2020

Con decreto dell’Assessorato Regionale dell'Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea, Dipartimento regionale dell’Agricoltura, servizio 3, Multifunzionalità e Diversificazione in Agricoltura, nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, misura 7, sottomisura 7.6, è stato concesso in favore del Comune di Ragusa un contributo in conto capitale di 506.626,21 euro, corrispondente al 100% della spesa ritenuta ammissibile, per eseguire lavori di recupero degli immobili comunali antistanti il Castello di Donnafugata

Detto contributo è comprensivo della quota FEASR nella misura del 60,50% pari ad euro 306.508,85, nonché della quota statale nella misura del 27,65% pari ad euro 140.082,14 e della quota regionale nella misura del 11,85% pari ad euro 60.035,20.

Il progetto finanziato, inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche del Comune, è stato redatto da un gruppo di progettazione di tecnici interni dell’Ente formato dall’ing. Giuseppe Corallo e dal geom. Gianni Guardiano (quest’ultimo in pensione dallo scorso anno).
 
“Sebbene occorra dividersi tra emergenza e ordinaria amministrazione cambiando le modalità di lavoro, l’impegno delle Istituzioni non può fermarsi – dichiara il vice sindaco Giovanna Licitra, che ha seguito l’iter della attività che ha portato al decreto del finanziamento regionale - Sono contenta quindi oggi di dare una buona notizia ai ragusani: della firma del provvedimento dell’Assessorato regionale all’Agricoltura, lo Sviluppo rurale e della Pesca mediterranea che mette nero su bianco il finanziamento di 506.626,21 euro per il ripristino e il restauro degli immobili adiacenti al viale di accesso al Castello. Si può quindi già andare in gara, con i lavori che dovranno concludersi entro 24 mesi.

Si procede quindi – aggiunge ancora l’amministratore comunale -  verso il recupero di spazi dell’antico borgo che completano e ampliano il patrimonio di Donnafugata, a cui si aggiungono alcuni locali siti nei bassi del Castello che, dopo la modifica del Piano triennale delle opere pubbliche approvata in Consiglio comunale martedì, potranno essere ripristinati e adibiti a servizi da dare in gestione anche attraverso lo sviluppo della misura 7.5 del Gal”.

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA