Ragusa Catania, nelle mani di Zinga

Tavolo al Mit, Dipasquale chiede al segretario Pd

article image Tavolo tecnico ieri pomeriggio al Mit, sulla Ragusa Catania


09 Novembre 2019

Si è tenuto ieri pomeriggio, al Mit di Roma, un incontro tra il comitato per il raddoppio della Ragusa-Catania e i rappresentanti della segreteria tecnica nelle persone del direttore, dott. Mauro Antonelli, coadiuvato dal dott. Ennio Crisci, presente l’on. Nello Dipasquale. 

L’attuale stato di impasse conferma le perplessità che il comitato aveva evidenziato, in merito alle complessità del nuovo quadro burocratico-finanziario immaginato per la definizione dell’opera.

Si è, infatti, in fase di verifica di tutti gli aspetti della vecchia procedura che possono essere ancora salvaguardati nel nuovo scenario ancora tutto da definire, compreso il completamento delle coperture finanziarie per rendere totalmente pubblica l’opera. 

Dall’incontro si evince che l’unica via concretamente percorribile per la realizzazione dell’opera è l’inserimento della stessa nel cosiddetto decreto “Sblocca cantieri”, attraverso la firma di un Dpcm da parte del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, la cui conseguenza sarebbe la nomina di un commissario che, operando con poteri straordinari, semplificherebbe i passaggi burocratici abbattendo i tempi. 

Pertanto l’impegno attento delle parti politiche, sociali e istituzionali deve essere fortemente concentrato verso quest’unica strada: quella dell’inserimento nello “Sblocca cantieri”; qualsiasi altra soluzione determinerà il “De Profundis” dopo oltre 20 anni di tribolazioni.

“Al termine della riunione, - sottolinea l'on. Dipasquale - alla quale ho assistito, ho contattato il segretario nazionale del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, al quale ho spiegato la situazione chiedendogli il sostegno del partito. Il segretario Zingaretti mi ha risposto che per tutto il Pd l’inserimento dell’opera nello “sblocca cantieri”  è prioritario e che sosterrà questo impegno nei confronti del Ministro Paola De Micheli. Del resto già il Pd, nei governi precedenti, aveva fatto la propria parte fino a far arrivare l’opera al Cipe, come ricordiamo sempre, a un passo dall’approvazione definitiva”.
 

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA