Modica, "un altro consiglio deludente"

L'attacco dell'opposizione compatta


05 Aprile 2021

“Un altro Consiglio Comunale all’insegna della contrapposizione fine a se stessa, con la Minoranza che continua a chiedere spiegazioni, mettere in guardia e proporre idee innovative e la Maggioranza che continua per la sua strada, bocciando a prescindere e, quando va bene, scopiazzando le idee dei Consiglieri di opposizione”.

Così i Consiglieri Capigruppo di Minoranza, Ivana Castello del PD, Marcello Medica del M5S e Filippo Agosta di Modica 2038, sull’ultima e lunga seduta consiliare del 31 marzo scorso, dedicata principalmente al nuovo Regolamento del Gruppo comunale di volontari della Protezione Civile.

A riguardo, la Consigliera del PD, Ivana Castello, dichiara: “Durante la discussione del Regolamento in questione sono insorti dei quesiti che ho sottoposto all’Assessore, Giorgio Belluardo, che sovrintende al ramo.

Quesiti banalissimi che, purtroppo, fra tante chiacchiere, sono rimasti senza risposta.

In particolare mi interessava conoscere alcune voci di costo come l’articolazione dei corsi di addestramento e aggiornamento dei volontari; l’acquisto di dotazioni tecniche, vestiario, dispositivi di protezione individuale, manutenzione ordinaria e straordinaria dei mezzi, polizza assicurativa per infortuni e copertura rischi, con l’indicazione delle specifiche fonti di finanziamento; il rimborso delle giornate lavorative dei mancati guadagni ai lavoratori autonomi; il rimborso delle giornate lavorative dei mancati guadagni ai lavoratori dipendenti; il rimborso delle spese sostenute, su specifica autorizzazione, connesse allo svolgimento di compiti e interventi non precisati o imprevisti.

I quesiti posti miravano a conoscere minutamente le previsioni delle specifiche voci di costo allo scopo di prevenire la formazione di debiti fuori bilancio e assicurare, ai volontari, la regolarità delle corresponsioni periodiche loro spettanti.

L’Assessore ha preferito parlare di efficienza dei servizi, ignorando assolutamente le fonti finanziarie cui attingere. Ciò mi allarma, poiché si corre il rischio, in mancanza dei finanziamenti, di non poter attivare i servizi.

Qualche anno addietro la citta è stata privata della linea telefonica dedicata alla Protezione Civile, proprio perché il Comune non aveva pagato le bollette telefoniche.

In merito, interviene anche il Consigliere del M5S, Marcello Medica, che afferma: “Da un lato mi ritengo soddisfatto perché, nonostante tutto, la mia bella idea di aprire il suddetto Regolamento alla partecipazione dei giovani volontari minorenni, è passata.

Non importa se il mio emendamento in tal senso è stato bocciato dalla Maggioranza che ne ha proposto uno simile, copiando praticamente quello del M5S, ciò che conta, infatti, è che l’idea sia passata, dando in tal modo la possibilità ai giovani minorenni di aderire al Gruppo comunale dei volontari e cominciare a vivere la bella e importante esperienza del volontariato.

Non mi ritengo soddisfatto, invece, perché ancora una volta è prevalsa la strada della contrapposizione a quella della collaborazione, sfociata quasi nell’assurdità dell’atteggiamento della Maggioranza di arrivare a votare contrariamente alcuni emendamenti volti a correggere errori grammaticali e di sintassi, sol perché proposti dalla Minoranza.

In un altro punto, riguardante un debito fuori bilancio con sentenza del 2019, ho evidenziato e chiesto spiegazioni all’Amministrazione sulla gravità di venirne a conoscenza solamente a Marzo 2021 e dopo aver approvato, nei giorni scorsi, il bilancio consuntivo 2019 ma senza alcuna previsione del debito in questione.

L’Assessore al Bilancio, Annamaria Aiello, ha dichiarato solamente che questo dipende dalla segnalazione dell’Avvocatura”.

E infine, il Consigliere di Modica 2038, Filippo Agosta, così si esprime: “Ancora una volta la Maggioranza ha dimostrato la sua pretestuosa chiusura alle proposte della Minoranza che ha avuto modo anche di mettere in evidenza le incongruenze nella gestione dei debiti fuori bilancio.

In questa Pasqua vorrei tuttavia rivolgermi a tutti i cittadini credenti affinché preghiamo insieme per tutti i Consiglieri e i membri dell’Amministrazione Comunale e ai non credenti affinché ci aiutino nel compito che ci è affidato”. 

“Insomma, ciò che è accaduto in quest’ultimo Consiglio Comunale ha ancora una volta dell’incredibile, questa Maggioranza – concludono i tre Consiglieri – continua a fare ciò che vuole, non tenendo minimamente conto degli interrogativi, delle avvertenze e delle nostre proposte. Non è questo lo spirito giusto per amministrare una città”.

 


HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA