Contrasto randagismo, interrogazione M5S

Modica, per adeguare il rifugio di c.da Aguglie

article image Un’interrogazione del M5S sull’accesso ai fondi per contrastare il randagismo


07 Giugno 2021

Nuova interrogazione M5S Modica per i fondi dedicati al contrasto del fenomeno del randagismo.

Sui fondi nazionali per contrastare il fenomeno del randagismo, dopo la lettera dei mesi scorsi da parte del Consigliere Comunale del M5S, Marcello Medica, indirizzata al Sindaco, Ignazio Abbate, che ad oggi non ha avuto alcun riscontro, arriva adesso un’interrogazione urgente avente ad oggetto “Fondo del Ministero dell’Interno con dotazione di 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021 e 2022 in favore degli enti locali strutturalmente deficitari, in stato di predissesto o in stato di dissesto finanziario, proprietari di rifugi per cani randagi le cui strutture non siano conformi alle normative edilizie o sanitario-amministrative”.

Nei giorni scorsi, infatti, vista l’imminente scadenza per accedere ai suddetti finanziamenti a fondo perduto, il M5S di Modica è tornato alla carica e tramite il suo rappresentante istituzionale locale, chiede all’Amministrazione Comunale: quali azioni ha già attivato o sta attivando per fruire di detti contributi statali a fondo perduto da destinare agli interventi necessari al rifugio sanitario comprensoriale di contrada Aguglie; se ha rilevato le attuali condizioni strutturali e funzionali del rifugio sanitario comprensoriale di contrada Aguglie; e se dispone di un progetto esecutivo, che preveda anche la sezione per il gattile, mirato a migliorare la condizione degli animali ospiti nella struttura pubblica, ed in base al cui importo di spesa prevista intenda richiedere i fondi in questione.

Nell’interrogazione si rileva che, sulla Gazzetta Ufficiale del 24 maggio scorso, è stato pubblicato il Decreto del Viminale che stanzia 10 milioni di euro per il biennio 2021-2022, che fa seguito all’emendamento del M5S approvato in Legge di Bilancio 2021, e che consente ai Comuni in stato di dissesto e predissesto finanziario, di chiedere finanziamenti per mettere a norma i canili e i rifugi esistenti o per costruirne di nuovi. 

Inoltre, si fa presente che proprio al Comune di Modica, quale ente strutturalmente deficitario – in predissesto – è offerta l’opportunità di intervenire sul rifugio sanitario comprensoriale di contrada Aguglie così da salvaguardare e proteggere gli animali abbandonati, ed intervenire sul triste fenomeno del randagismo, molto diffuso anche nella nostra città e nell’intero comprensorio modicano; e che tali fondi permetterebbero, altresì, la realizzazione di una sezione riservata al gattile ed intervenire in un settore altrettanto trascurato.

Infine, si rimarca il fatto che gli enti locali interessati, quindi anche il Comune di Modica, dovranno far pervenire la propria candidatura, utilizzando esclusivamente l’area riservata del sistema certificazioni enti locali accessibile dal sito web della direzione centrale della finanza locale all’indirizzo dedicato pena la non ammissione, entro e non oltre le ore 23.59 del 30° giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso, dunque entro il 23 giugno p.v..

Il M5S di Modica auspica, pertanto, che si faccia tutto il possibile per non sciupare quest’altra opportunità messa a disposizione dal Governo nazionale per contrastare un triste fenomeno, quale il randagismo, che nel recente passato ha fatto balzare anche la città di Modica sulle cronache nazionali per tragedie causate dalle aggressioni di cani randagi, rinselvatichiti per responsabilità umane.

 

 

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA