Consorzio di Bonifica, bloccare i ruoli

La road map di Musumeci. Intervengono Dipasquale e Ragusa

article image Il Consorzio di Bonifica di Ragusa


06 Novembre 2019

“Sono contento di apprendere che finalmente Musumeci abbia capito che l’attività di centinaia di agricoltori è a rischio, a causa delle cartelle dei canoni idrici dei Consorzi di Bonifica, è un problema che segnalo da due anni anche con la presentazione di emendamenti alle leggi finanziarie della Regione, tutti bocciati. La Regione intervenga con delle risorse ad hoc”. 

Lo dichiara l’on. Nello Dipasquale, parlamentare regionale del Partito Democratico, che aggiunge: “L’avvio delle procedure di riscossione dei canoni idrici era stata bloccata già nel 2017, ma il Governo Musumeci per due anni è rimasto sordo al grido d’allarme degli agricoltori. A nulla servirà la riforma dei Consorzi se prima non si comprende che le spese degli stessi, non possono ricadere interamente sugli agricoltori che si troverebbero a pagare per servizi troppo esosi quando addirittura non erogati”.

“Il Governo Regionale - continua Dipasquale - ha lasciato gli enti senza risorse lasciando che le spese ricadessero sugli agricoltori. Sicuramente si sarà pensato che sarebbero state facilmente gestibili le proteste dei dipendenti, del tutto diverse sarebbero le eventuali proteste del mondo dell’agricoltura, pronto a scendere in piazza. E Forse Musumeci ha capito che gli agricoltori stanno per scendere in piazza”.

“Servono ora delle risorse ad hoc per risolvere il problema - conclude il parlamentare ibleo - altrimenti saremo davanti ai soliti proclami come i tanti altri che abbiamo visto in circostanze analoghe”.

Nel frattempo, il Presidente della Commissione Attività Produttive all’Ars, on. Orazio Ragusa, manifesta la propria immediata disponibilità al governatore Nello Musumeci per l’individuazione di una soluzione che consenta di trovare una strada ragionevole, dopo che saranno bloccati i pagamenti dei ruoli del consorzio di bonifica. 

“L’emissione dei ruoli degli ultimi quattro anni da parte del Consorzio di Bonifica della Sicilia Occidentale e Orientale – afferma l’on. Ragusa concordando con le valutazioni del presidente Musumeci – non è sostenibile da parte degli agricoltori a maggior ragione dopo delle annate disastrose. Ecco perché mi sembra che la road map tracciata dal governatore, tesa a individuare una soluzione ragionevole che consenta agli agricoltori di avere un poco di ossigeno e al tempo stesso di garantire alle strutture consortili la prosecuzione dell’attività ordinaria, sia la strada migliore che si possa percorrere. Ribadisco, dunque, la mia disponibilità e quella dei componenti della terza commissione all’Ars, affinché possa essere adottata una soluzione che consenta di affrontare l’emergenza garantendo un minimo di respiro ai tartassati imprenditori agricoli”.

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA