Ragusa, Fipe contro aumento Iva agevolata

Per i ristoranti. "Causerebbe incremento prezzi"


07 Ottobre 2019

La Fipe provinciale di Ragusa si unisce al coro di protesta sollevato dalla categoria a livello nazionale rispetto alle previsioni di incremento dell’Iva. 

“Abbiamo letto – afferma il responsabile dell’ufficio provinciale Fipe, Peppe Puglisi – che si discute di un aumento dal 10 al 12% dell’Iva agevolata per i ristoranti. Lo diciamo con chiarezza: giù le mani, non se ne parla. Una misura del genere causerebbe l’aumento dei prezzi e una contestuale riduzione dell’attrattività, quando sappiamo che una delle principali leve dell’economia italiana è proprio il turismo enogastronomico. Colpire in questo modo i ristoratori sarebbe assolutamente controproducente. Ciò che ci auguriamo invece è che il governo prosegua nella decisione di azzerare le commissioni bancarie per i micropagamenti fino a 5 euro e ridurle drasticamente per quelli fino a 25 euro. Per i titolari di bar e ristoranti, maneggiare i contanti è solo un rischio: una volta cancellate le commissioni, pagare il caffè con il bancomat non sarà più un’utopia. Se si vogliono far ripartire i consumi e dare una sterzata positiva all’economia è indispensabile mettere più soldi in tasca ai cittadini e agli imprenditori. L'aumento dell’Iva, qualunque esso sia, deve dunque essere scongiurato”.
 

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA