Il "vulcano" Andrea Licitra

Fatturato in aumento del 30%, idee e progetti per il 2020

article image Andrea Licitra e gli obiettivi per il prossimo anno


09 Settembre 2019

"Il mese di settembre è fondamentale, per il nostro settore, perchè pianifichiamo le attività 2020. Il nostro obiettivo principale resta quello di crescere costantemente, come abbiamo fatto in questi anni, introducendo, al contempo, una serie di novità su cui siamo già al lavoro. Ovviamente, mantenendo la leadership nel settore della cartellonistica pubblicitaria in provincia, anche se su questo aspetto, visti i numeri e i risultati, possiamo stare tranquilli".

Andrea Licitra, titolare dell'omonima impresa leader in provincia in un settore pubblicitario molto complesso come la cartellonistica stradale, traccia un bilancio molto positivo dell'attività dei primi nove mesi di quest'anno

"Dal punto di vista numerico, siamo andati oltre ogni previsione, registrando un aumento del 30% del fatturato. Stiamo crescendo anche dal punto di vista degli impianti, espandendoci anche in altre realtà e rinforzando quelle zone dove già abbiamo una presenza molto estesa". 

Come sarà il 2020?

"Abbiamo in cantiere delle partnership con nuovi Centri Commerciali e nuove strutture. Lavoriamo molto sul cosiddetto "offline", ovvero gli impianti pubblicitari, come detto, ma al tempo stesso abbiamo aggiunto nuove opzioni, quale il noleggio delle auto personalizzate per la pubblicità. Tutti aspetti che, ovviamente, mirano ad aggiungere, alle campagne pubblicitarie che seguiamo, un quid in più per il cliente finale".
 
Quali saranno i vostri clienti per il prossimo anno? Ci sono novità anche su questo fronte?
 
Per il 2020, a parte alcuni ingressi importanti cui ho già accennato, il primo posto, tra i nostri utenti, sarà sempre legato al settore dei supermercati e delle concessionarie di auto. In pratica, di chi riesce, nel tempo, a mantenere un certo standard qualitativo in questo ambito. Chi non può, magari, lo dico in maniera ironica, snobba questo tipo di pubblicità, pensando che i social bastino. Ma non è così, e lo dimostrano i risultati. 

La crisi, nel frattempo morde. Dal suo osservatorio privilegiato, vede problemi in aumento nella nostra provincia?

"Guardi, dico solo che non vorrei essere nei panni dei politici attuali, a tutti i livelli, locale, regionale e nazionale. La situazione è certamente difficile, per tanti, ma personalmente non ho le competenze per fare un commento, nemmeno da bar. Certo, l'economia, anche quella iblea, è al momento in uno stagno; e anche se noi non ci possiamo lamentare, in quanto da 15 anni continuiamo ad aumentare il nostro fatturato, governando il mercato della cartellonistica esterna in provincia, non possiamo che guardare, con speranza, ad una rinascita futura". 

Ma come si fa a resistere (e crescere), come avete fatto voi in questi anni, nonostante le criticità?
 
Conosco un solo modo: la qualità. E' l'unico aspetto che premia sempre, unito alla professionalità. E' chiaro, sono entrambi aspetti che hanno un costo economico non indifferente. Quindi, metto nel conto anche che un cliente, non potendo attivare una collaborazione con te, commenti in maniera negativa. E' un pò la solita storia (ride, n.d.r.) della volpe e dell'uva. Del resto, la mia pretesa non è avere tutti i clienti possibili, bensì collaborare con quelli che intendono seguire il mio stesso percorso.

Pubblicità è anche immagine. Ha seguito gli ultimi "casi" di scempio ambientale, con rifiuti ammassati nelle strade provinciali? Un brutto biglietto da visita

Più volte ho sollecitato, a livello locale, un'idea che ritengo vincente. Gliela spiego: ha presente l'iniziativa "adotta una rotonda"? Personalmente allargherei il concetto: adotta una via, una piazzetta, etc...etc... In cambio di spazi pubblicitari, ovviamente concordati e non impattanti, i privati, anche del nostro settore ma non solo, sarebbero coinvolti direttamente, e migliorerebbero, glielo assicuro, in maniera decisa, la situazione della nostra città e del nostro territorio. Le idee sono tante, basta la volontà. 

Quanto le dà fastidio vedere il suo territorio sporco, visto che il suo lavoro è, principalmente, on the road?

Molto. Non dico che dobbiamo arrivare ai livelli che ho visto in un video che gira sui social, dove un operatore pulisce un contenitore dei rifiuti addirittura con lo sgrassatore, ma un pò di senso civico non guasterebbe. Anche in questo caso, sfruttare la potenzialità del privato, sarebbe un valore aggiunto per le nostre istituzioni, anche a livello locale. Penso ad esempio alla personalizzazione dei contenitori dei rifiuti, che consentirebbe di moltiplicarli, a costo zero per l'ente locale, dando una migliore offerta al singolo cittadino, turista o visitatore, e lasciando la città, ma aggiungo anche il territorio, più pulito. Sono convinto, da sempre, che la sinergia, tra privato e pubblico, possa dare dei frutti importanti, in questo e in altri settori. E gli esempi che ho fatto, sono solo alcuni di quelli che si potrebbero attivare per migliorare la qualità della vita di tutti. 

Anche il suo settore, Lei lo sa bene, ha le sue responsabilità in questo senso

Certo. Ma in questo caso, è molto semplice. O questo senso civico, il rispetto degli spazi pubblici e del terreno circostante, è innato, oppure deve essere veicolato. Sia in positivo, con l'informazione e la conoscenza, sia soprattutto in negativo. Mi spiego: se la carta del cartellone cade a terra, se non si ha il senso civico di provvedere subito alla pulizia e alla rimozione, il responsabile deve essere multato e, aggiungo, insieme a lui anche il cliente. Così, volente o nolente, si è costretti a seguire una certa modalità di comportamento, che deve valere per tutti. Anche questa è qualità. 

Del resto, anche quest'estate, la partnership pubblico-privato, e penso alle pedane per garantire l'accessibilità alle spiagge di Marina, ha dato risultati importanti

A me fa sempre piacere contribuire, se posso, con un minimo sforzo per qualcosa che fa bene a tutta la collettività. Tante cose, ripeto, possono essere realizzate nella sinergia tra pubblico e privato; però, ci vuole organizzazione. Penso ad esempio, per quanto riguarda il discorso delle pedane, che mentre stavamo montando le nostre, ci siamo incontrati con gli operatori di Mare Senza Frontiere, iniziativa dell'Asp di Ragusa, che stavano facendo una cosa analoga, proprio a Marina di Ragusa. Sono convinto che solo attraverso il confronto, possiamo rendere ancora migliori gli effetti delle iniziative che portiamo avanti.

Proseguirete, anche per il 2020, con questo tipo di iniziative sociali?

Io sono sempre disponibile, non solo dal punto di vista sociale ma anche per quanto riguarda il mondo sportivo, un ambito che ritengo imprescindibile per la crescita della comunità. La stessa esperienza delle pedane per l'accessibilità alle spiagge, potrebbe essere tranquillamente ripetuta negli altri comuni costieri della provincia. Del resto, è grazie al nostro territorio, se siamo leader nel nostro settore, ed è giusto che ricambiamo, tutti, con il nostro piccolo contributo, al servizio della collettività. 

Obiettivo 2020?

Quello principale, ovviamente, è di aumentare il fatturato della nostra società, come avviene ormai da diversi anni. Poi, siccome abbiamo molte idee, e queste diventano progetti, perchè ci piace sperimentare cose nuove, abbiamo in cantiere delle novità importanti anche in altri settori, che esulano da quello pubblicitario in senso stretto, ma, in parte, lo contemplano. Ad esempio il mondo della ristorazione, dalla colazione alla pizza, o i servizi per la mobilità dei turisti. Molto presto, alcuni di questi progetti vedranno la luce. Certo, continuiamo ad impegnarci al massimo nel nostro core business, ovvero la cartellonistica pubblicitaria. Il primo posto, una volta raggiunto, va mantenuto con la massima dedizione, sacrificio e impegno. Anche se devo dire che, in questo senso, mi sento molto tranquillo. 

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA