Arriva un tangibile sostegno per aiutare le aziende e i lavoratori del comparto. E’ quello erogato dall’Ente bilaterale del terziario di Ragusa che ha destinato un cofinanziamento delle misure finalizzate a fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19.
Il consiglio direttivo ha deciso di utilizzare somme pari a circa 50mila euro per contributi solidaristici rivolti ai lavoratori particolarmente colpiti dalla crisi costretti a fare i conti con una sospensione o una riduzione delle attività lavorative a seguito dell’emergenza epidemiologica.
Parimenti, parte delle risorse è stata destinata a favore delle imprese associate che hanno subito i contraccolpi della pandemia. I soldi sono stati erogati proprio in queste ore.
“E’ il secondo intervento del genere – afferma il presidente di Ebt Ragusa, Gianluca Manenti – che abbiamo attuato nel giro di pochi mesi nel contesto del periodo caratterizzato dall’emergenza pandemica.
A settembre del 2020 erano stati erogati 75mila euro, nelle scorse settimane avevamo deliberato lo stanziamento di 50mila euro che adesso è stato erogato. Stiamo cercando di fare sentire la nostra vicinanza ai lavoratori e alle imprese che risultano associati all’Ebt.
E lo stiamo facendo nel modo più adeguato, fornendo una piccola boccata d’ossigeno per il futuro”.
Il direttivo dell’Ebt Ragusa ha ancora una volta manifestato unità d’intenti. Oltre a Confcommercio Ragusa, anche le sigle sindacali che assieme all’associazione di categoria costituiscono il fulcro dell’Ente bilaterale, vale a dire Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil, hanno sostenuto e condiviso questo percorso e soprattutto hanno incoraggiato lungo tale direzione l’azione dell’Ebt che continuerà a fornire pure in futuro piccoli sostegni.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli uffici dell’Ebt Ragusa in via Roma 212 al numero telefonico 0932.622522 oppure consultare il sito internet