Ragusa, la città dei presepi

Numerosi eventi in diverse parrocchie della città

article image Il presepe vivente nella parrocchia del Sacro Cuore di Ragusa


02 Dicembre 2019

Una mostra nella Parrocchia di San Francesco d'Assisi di Ragusa, con presepisti di livello nazionale. 

E’ quella che sarà proposta a partire dall’8 dicembre, con inaugurazione alle 19, nel convento dei Padri Cappuccini annesso alla parrocchia di San Francesco d’Assisi a Ragusa. 

E’ la proposta che arriva da Donatella Pluchino che ha ideato un allestimento, curato da Giuseppe Petriglieri, che mira a coinvolgere quanti più appassionati sarà possibile. 

“La Natività nell’arte presepiale”, questo il titolo dell’iniziativa, coinvolgerà i seguenti artisti: Bartolo Mineo, Giovanni Scifo, Vito Greco, Giuseppe Distefano, Davide Dimartino. Tutti esporranno le loro opere fornendo la propria interpretazione sull’arte presepiale, contribuendo ad arricchire una esposizione che si annuncia unica nel proprio genere. 

La mostra sarà aperta il lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 16 alle 20 (esclusa la pausa Messa alle 18), mentre il sabato dalle 16 alle 21 (anche in questo caso occorre considerare la pausa messa). Gli orari di festivi e prefestivi sono: la mattina dalle 12 alle 13 e il pomeriggio dalle 16 alle 21.

Il Presepe Vivente dell'Ecce Homo, organizzato dalla comunità parrocchiale Santissimo Ecce Homo di Ragusa, che si avvale dell’aiuto di fedeli provenienti da altre parrocchie cittadine, celebra quest’anno la sesta edizione. 

L’obiettivo è quello di eguagliare, se non superare, il numero dei visitatori della precedente edizione, quella del 2018-2019, che ha toccato il traguardo degli ottomila visitatori, molti dei quali provenienti da realtà cittadine limitrofe come Comiso, Vittoria, Modica, Scicli, Ispica e Pozzallo per non parlare del richiamo che l’evento ha rappresentato per i numerosi turisti presenti in città in occasione delle festività natalizie. 

Sono otto gli appuntamenti organizzati nei locali attigui alla chiesa dell’Ecce Homo. Si comincia per il giorno di Natale, il 25 dicembre, e si proseguirà il 26, il 28 e il 29. Le altre date sono quelle dell’1, 4, 5 e 6 gennaio 2020. In ognuna di queste giornate, il via sarà dato alle 18 e si proseguirà sino alle 22. 

Il presepe, che nel corso degli anni si è ingrandito e perfezionato, sarà allestito ex novo anche stavolta. 

Importanti i dettagli che compongono tutto l’apparato. E’ possibile riscontrare, infatti, una certa minuziosità dei particolari, per non parlare della presenza di antichi oggetti, utensili, arredi, corredi di valore. 

Insomma, gli organizzatori mettono in piedi una rappresentazione che, con grande scrupolosità, cerca di ricreare scene e ambienti suggestivi che richiamano e ricordano la Ragusa di fine ‘800 e inizi del ‘900. 

Anche quest’anno, tra l’altro, non mancheranno gli eventi musicali, folkloristici e culturali oltre alle degustazioni tipiche della tradizione culinaria iblea. 

Il Presepe della Parrocchia del Sacro Cuore di Ragusa, presso la villa Schininà Arezzo, da tutti i residenti del quartiere soprannominata “U palazzieddu”, a fare da cornice alla nuova edizione del presepe vivente della chiesa del Sacro Cuore a Ragusa. 

Una nuova esperienza, sulla scorta del grande successo già ottenuto lo scorso anno, che la parrocchia intende avviare anche se con caratteristiche completamente differenti. Quali? E’ il parroco, don Marco Diara, ad illustrarle. 

“Mentre lo scorso anno – sottolinea – i figuranti hanno utilizzato i costumi barocchi, stavolta, avendo la possibilità di utilizzare alcune stanze in più rispetto all’edizione 2018-2019, ci concentreremo su un’ambientazione di fine Ottocento, cercando di mettere in risalto i mestieri di una volta, dando spazio all’umiltà del popolo, alle caratteristiche di quelle persone semplici che hanno avuto modo di avvicinarsi al bambino Gesù proprio nel momento della nascita. Dunque, un cambiamento sostanziale rispetto alla prima edizione che metterà ancora una volta alla prova le capacità organizzative di tutta la comunità parrocchiale”. 

Le date sono già state fissate. Il presepe vivente del Sacro Cuore sarà allestito il 26 e il 29 dicembre, l’1, il 4 e il 5 gennaio 2020. 

“Il nostro – aggiunge don Diara – vuole essere il presepe vivente di un intero quartiere che si apre alla città e, perché no, anche oltre visto e considerato che lo scorso anno sono stati in molti i cittadini di fuori Ragusa che ci sono venuti a trovare. Abbiamo in mente di promuovere un bel momento. Che ci fornisca una ulteriore possibilità di aggregazione in uno dei periodi più significativi dell’anno liturgico”.

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA