Vittoria, ancora atti vandalici in città

La Rosa: "non se ne può più"

article image Vittoria, ancora atti vandalici in città


28 Aprile 2021

Il presidente provinciale del Movimento politico Sviluppo Ibleo, Andrea La Rosa, lamenta il ripetersi di atti vandalici che stanno mettendo “a ferro e fuoco” l’intera città.

“Appena qualche giorno fa – dice – avevamo lanciato l’allarme sulle condizioni di degrado imperanti all’interno della villa comunale proprio per il continuo ripetersi di azioni vandaliche.

Adesso, purtroppo, siamo costretti a prendere atto che l’attività incresciosa di deturpamento ha riguardato nel giro di poche ore l’opera artistica di Ezio Cicciarella al porto di Scoglitti e poi la statua della Madonnina dello Scoglio situata nel piazzale della stazione di Vittoria.

In entrambi i casi, un’azione disarmante da parte dei soliti delinquenti che denota come ci sia ancora parecchio da fare per limitare le attività vandaliche che, purtroppo, imperversano nella nostra città”.

La Rosa continua sottolineando che “la questione sicurezza non deve passare in secondo piano, proprio in questo momento. E’ necessario che ci si muova con cognizione di causa. Potrebbe essere utile la convocazione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica proprio alla luce del reiterarsi di episodi del genere.

Nelle ultime settimane, infatti, abbiamo contato numerosi esempi circa i vandalismi che stanno impazzando nella nostra città: dalla villa alle piazzette periferiche, da via Cavour ad altri siti nel centro storico sino alle abitazioni private. In più interi quartieri abbandonati e nelle mani di vandali.

Per quanto riguarda via Cavour risulta essere non in sicurezza per non parlare del sito adiacente alla sala consiliare oggetto di continui danneggiamenti da parte degli incivili che passano il loro tempo a demolire quello che è ancora rimasto intatto. A Scoglitti la stessa cosa. E, quindi, ci chiediamo come mai.

Anche perché, la nostra città che oggi dovrebbe godere di un’attenzione particolare e di una presenza reale dello Stato, fa i conti con dei vuoti assordanti. Insomma, sono necessarie risposte specifiche sul fronte dei controlli anche perché, per quello che ci risulta, la maggior parte di questi episodi si è verificato durante le ore del coprifuoco, quando in giro non avrebbe dovuto esserci nessuno. Invece, evidentemente, non è stato così”.

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA