Vaccinazioni in provincia, i dati

Ragusa, numeri interessanti per il territorio

article image Vaccinazioni in provincia: bene, ma manca ancora molto


05 Agosto 2021

E' Giarratana il comune ibleo con il maggior numero di vaccinati in provincia, rispetto al target individuato: il 78,05% delle persone coinvolte, 2.038 su 2.611, ha infatti ricevuto almeno una dose. 

Al secondo posto spicca il capoluogo, con 49.503 vaccinati su 64.221 destinatari, il 77,08% del totale. 

A seguire Monterosso, con 1.967 vaccinati su 2.614 aventi diritto, Modica, con 33.912 vaccinati su 47.867 aventi diritto.

Tutti gli altri comuni seppur sopra la soglia del 50% del target totale individuato, sono più bassi del 70% raggiunto dai comuni precedentemente citati. In particolare, Vittoria, con il 59,68% e 32.619 vaccinati su 54.660 aventi diritto, e Comiso, con 16.416 vaccinati su 26.836 aventi diritto, insieme ad Acate, con 5.000 vaccinati su 9.603 aventi diritto, chiudono la speciale classifica. 

In totale, sono 189.193 i vaccinati in provincia contro 280.607 aventi diritto, per una percentuale totale del 67,42%. Tra le fasce della popolazione individuate, il dato più basso è raggiunto dalla fascia 12-19 anni, con il 38,40% dei vaccinati, 9.933 sul totale di 25.867 aventi diritto, mentreil dato più alto è raggiunto dalla fascia over 80, con il 93,43% dei vaccinati sul totale degli aventi diritto. Bene anche le fasce 70-79 e 60-69 anni, che superano l'80% dei vaccinati. 


DICHIARAZIONE DEL SINDACO CASSI' SULLA PERCENTUALE DEI VACCINATI A RAGUSA 
    
“Alla data di ieri, martedì 3 agosto - dichiara il sindaco Peppe Cassì -, su 64.221 ragusani con più di 12 anni, e quindi vaccinabili, ben 49.503 (il 77,08%) si sono già sottoposti almeno alla prima dose. I numeri non mentono e lasciano poco spazio alle interpretazioni. 

Si tratta di un dato straordinario se pensiamo che oggi la media nazionale è del 61,44% e quella siciliana è del 55,63%.

Più vaccinati vuol dire meno ricoveri, meno casi da terapia intensiva, meno decessi e, con l’entrata in vigore del green pass, maggiore circolazione di denaro e conseguenti benefici per tanti operatori economici.

È una questione di senso civico, di livello culturale che genera fiducia nella scienza, di responsabilità, di rispetto per sé stessi e per gli altri. Fattori nei quali evidentemente i ragusani non sono secondi a nessuno. Ma anche qui, come in ogni cosa, si può fare ancora meglio, con la consapevolezza che vaccinarsi è l’unica arma davvero efficace per tornare a una vera, piena normalità”.

 

VACCINAZIONI: CONSULTA GIOVANILE E CONFCOMMERCIO COMUNALE LANCIANO UNA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE

I dati sulla diffusione del Covid, anche nella nostra provincia, non sono confortanti. Certificano che l’età media dei contagi è scesa a 27 anni. Il virus circola e colpisce duramente chi non ha ancora ricevuto il vaccino.

Per questa ragione la Consulta Giovanile di Ragusa, in rappresentanza dei giovani ragusani insieme alla sezione comunale di Confcommercio Ragusa - espressione di una categoria duramente colpita durante questa pandemia - lanciano la campagna  “Mi vaccino, mi diverto!

La buona riuscita della campagna di immunizzazione passa anche da una giusta, pacata e oculata sensibilizzazione nei confronti di chi è ancora restio a vaccinarsi.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA