Ordine pubblico a Santa Croce Camerina

Intervengono Stefania Campo (M5S) e Luca Agnello

article image Ordine pubblico a Santa Croce, intervengono Campo e Agnello


18 Luglio 2021

Grande attenzione da parte del governo nazionale nei confronti di Santa Croce Camerina e delle problematiche relative alla questione dell’ordine pubblico.

Mercoledì scorso si è tenuto a Roma un importante confronto tra la parlamentare del Movimento 5 Stelle siciliano, Stefania Campo, il consigliere comunale di Santa Croce, Luca Agnello, e il sottosegretario all’Interno, Carlo Sibilia.

La questione era stata sollevata, a livello territoriale, dallo stesso consigliere Agnello durante un incontro tra il movimento politico Santa Croce in Comune e l’assessore cittadino alla Sicurezza e in quella occasione la vicenda fu approfondita e analizzata con dati specifici e dettagliati.

Contemporaneamente la necessità di un intervento nazionale sull’ordine pubblico era stata oggetto anche di una riunione fra il Meetup del Movimento 5 Stelle di Santa Croce e la deputata regionale Stefania Campo.

“Ringraziamo il Sottosegretario Carlo Sibilia per averci ricevuto e per essersi dimostrato tanto sensibile all’argomento – dicono Campo e Agnello –. Il Sottosegretario si è difatti immediatamente attivato anche per un incontro dello stesso Agnello con il prefetto di Ragusa, Giuseppe Ranieri, che si è tenuto a seguire nella giornata di venerdì.

Sia dunque il governo centrale, che sua eccellenza il prefetto hanno recepito la questione e stanno prendendo i dovuti provvedimenti”.

Alla base delle richieste di intervento, la difficile convivenza tra italiani e stranieri e i tanti reati susseguitisi negli ultimi tempi, in paese e nelle frazioni del litorale, che infondono non poca apprensione nella popolazione.

“A ciò si aggiunga che l’importante presenza di stranieri, impiegata a livello cittadino soprattutto in agricoltura – prosegue Agnello – a volte risulta compromessa da alcuni soggetti specifici che hanno contribuito ad attirare sul nostro territorio le attenzioni delle organizzazioni criminali, che a loro volta hanno trovato nella fascia più giovane della suddetta popolazione la perfetta manovalanza per ampliare la rete territoriale dello spaccio di stupefacenti.

Si è venuta pertanto a creare negli anni una situazione che, ad oggi, non appare più tollerabile. I cittadini vivono in un continuo stato di timore e di insicurezza, acuito dalla sensazione di impotenza e dalla percezione di una totale assenza dello Stato e delle Forze dell’Ordine”.

E la parlamentare 5 Stelle, Stefania Campo, aggiunge: “Questa situazione assume rilevanza anche sotto il profilo dello sviluppo economico inibendo, altresì, le ampie e ulteriori possibilità di investimento in una zona già interessata da importanti flussi turistici nazionali e internazionali.

Non dimentichiamo, tra l’altro, che sebbene Santa Croce Camerina abbia una popolazione residente di poco più di 10mila abitanti, ha un’ampia fascia costiera con insediamenti turistici che portano nel periodo estivo a quintuplicare la popolazione nel territorio”.

Nel Comune camarinense, ad oggi, opera esclusivamente una Stazione dei Carabinieri che dispone di risorse già di per sé insufficienti a fronteggiare il controllo di un territorio comunale ed extracomunale così vasto.

A questo va aggiunta una cronica carenza di unità pari mediamente al 25% circa dell’organico effettivamente previsto nella Stazione stessa.

Da qui le richieste di colmare le carenze già presenti nel nucleo dei Carabinieri, di implementare le risorse per le Forze dell’Ordine almeno nel periodo maggio-novembre e, infine, di promuovere e sostenere in cofinanziamento la realizzazione di una nuova Tenenza dei Carabinieri a Santa Croce Camerina sulla scia di un progetto iniziale già avviato in cooperazione col Comune di Ragusa, con l’obiettivo finale e decisivo di realizzare un presidio attivo H24.

“Si tratta, ovviamente, dell’inizio di un percorso – conclude Agnello – durante cui non lasceremo nulla al caso. Il Prefetto ha dimostrato concreto impegno attraverso incontri calendarizzati col nostro Comune e invitandoci al prossimo Tavolo provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica in maniera da valutare fattivamente il supporto necessario al nostro territorio.

In tal senso, personalmente e a nome del movimento Santa Croce in Comune coinvolgerò l’intero Consiglio Comunale attraverso un apposito ordine del giorno fiduciosi nel positivo accoglimento di tutte le forze politiche su un tema così delicato e importante per Santa Croce.

Ringrazio, infine, la deputata regionale del Movimento 5 Stelle, Stefania Campo, e il sottosegretario al ministero dell’Interno, Carlo Sibilia, per il sostegno e il proficuo ascolto che hanno saputo dare al nostro territorio e al nostro grido di allarme”.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA