Migranti, sbarchi continui

Tra Caucana e Pozzallo, Sindaci preoccupati

article image I migranti sbarcati ieri mattina a Caucana


30 Luglio 2020

SBARCO DI CENTO MIGRANTI A POZZALLO, AMMATUNA: "L'HOTSPOT NON LI PUO' ACCOGLIERE"

"Ho manifestato fermamente - afferma il Sindaco, Roberto Ammatuna - nei confronti delle Autorità competenti, la posizione chiara dell'Amministrazione Comunale: i migranti devono soltanto transitare dalla struttura portuale ed essere diretti ad altra sede, perché in questo momento l'hotspot di Pozzallo non è in grado di accogliere ulteriori ospiti". 

"Ho ribadito anche - prosegue Ammatuna - che tutte le operazioni di sbarco e di spostamento dei migranti devono avvenire sotto il controllo massimo delle Autorità Sanitarie, a tutela completa della salute dei miei concittadini".

"Verificherò di persona fino alla fine delle operazioni - conclude il primo cittadino di Pozzallo - che tutto si svolga nel modo più sicuro è corretto possibile". 

Nel frattempo, sale a 17 il numero di migranti positivi al Covid sbarcati pochi giorni fa, sempre a Pozzallo.

 


GESTIONE DEL FLUSSO MIGRATORIO: “È UN PROBLEMA PRIORITARIO PER L’AGENDA DI GOVERNO E NON PUÒ ESSERE DEMANDATO SOLTANTO AL GRANDE IMPEGNO DEL VIMINALE”
 
“La gestione del flusso migratorio – afferma il Sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna – deve occupare uno spazio importante nel programma di governo, deve essere affrontato collegialmente e prioritariamente in modo da delineare una linea politica chiara ed univoca fra tutte le forze che lo compongono”.

“E’ un problema epocale che, nonostante l’impegno e l’ottimo lavoro svolto dal Ministro Lamorgese – prosegue Ammatuna -  necessita di una strategia unitaria e di una considerazione massima all’interno dell’agenda governativa.

Per quanto riguarda poi gli eventi che si sono verificati dopo l’ultimo arrivo di migranti al porto di Pozzallo, giunti a bordo della nave “Cosmo”, si pone la necessità e l’urgenza di affrontare in maniera più attenta la loro gestione.

Il loro tracciamento sanitario non può limitarsi al semplice test sierologico, che presenta alti margini di errore, ma deve basarsi esclusivamente sul tampone che, pur necessitando di tempi più lunghi di attesa per l’esito, ha la garanzia di una maggiore accuratezza nel risultato.

Inoltre, è indispensabile che i prelievi di campioni delle vie respiratorie vengano effettuati a bordo, prima dello sbarco, in modo da poter suddividere in piena sicurezza gli eventuali positivi dalla restante parte del gruppo.

In aggiunta a questa procedura bisogna approntare dei luoghi sicuri, appositamente predisposti, dove far trascorrere la quarantena ai positivi al Covid-19 in modo da evitare pericolose commistioni.

Tutto ciò è il minimo che è necessario mettere in atto per dare tranquillità agli operatori sanitari, alle forze dell’ordine e soprattutto alla popolazione che ha il diritto di essere tutelata in maniera ottimale.

“Pozzallo è una città che ha sempre accolto tutti, senza creare difficoltà opporre differenziazioni – afferma il Sindaco Roberto Ammatuna – ma i suoi cittadini devono essere seriamente tutelati da ogni possibile rischio”.

“Ciò che è successo in questi ultimi giorni – continua il primo cittadino di Pozzallo – non deve più accadere e la soluzione non può che essere quella di effettuare i tamponi prima dello sbarco e di attrezzare un luogo, sia esso una nave o una struttura a terra, dove alloggiare i positivi”.

“Per quanto attiene infine le fughe dei migranti dai luoghi di accoglienza – conclude Roberto Ammatuna – il Ministro Lamorgese ha già annunciato che a breve sarà impegnato anche l’esercito per le funzioni di controllo e sicurezza”.   

 


L'INTERVENTO DEL SINDACO DI SANTA CROCE CAMERINA, GIOVANNI BARONE

Lo sbarco di stamattina (ieri, n.d.r.) avvenuto sulla spiaggia di Caucana proprio di fronte agli scavi archeologici, intorno alle 9, è un fatto preoccupante per la sicurezza della popolazione. 

Scattato l'allarme, ho voluto verificare di persona ciò che era appena accaduto sulle coste di Caucana. 

Abbiamo immediatamente approntato un punto di raccoglimento dei migranti che sono stati rintracciati dalle forze dell'ordine, all'interno di un parcheggio privato all'ingresso di Punta Secca. 

Quarantadue sono stati rintracciati, entre una decina sarebbero ancora in giro tra le campagne del territorio. Due immigrati sono stati trasferiti in Ospedale a Ragusa per lievi malori. Gli altri saranno dilocati nei vari centri di accoglienza della Sicilia. 

Tutti gli extracomunitari saranno sottoposti alle misure anti-Covid e tutti sono stati muniti di mascherina.

Abbiamo in dovere innanzitutto di prestare soccorso a queste persone in cerca di fortuna di rifocillarli e dare il giusto supporto sanitario. Per questo motivo abbiamo subito allertato l'Asp di Ragusa che si è resa immediatamente disponibile per le operazioni di soccorso. 

Ringrazio anche tutte le forze dell'ordine per il tempestivo intervento in loco a garanzia della tutela dei villeggianti ed il gruppo comunale di protezione civile. 

 

DICHIARAZIONE DEL SINDACO DI RAGUSA, PEPPE CASSI'

A seguito dello sbarco di circa 40 immigrati, giunti con un’imbarcazione nella mattinata di mercoledi 29 luglio sulla spiaggia di Caucana, il Sindaco Peppe Cassì ha dichiarato:

“Ciò che è accaduto stamattina, con lo sbarco di circa 40 migranti, tutti fermati e identificati, direttamente su una spiaggia a pochi chilometri dal nostro territorio, è un fatto grave. Non è ammissibile l’assenza di un controllo capillare delle nostre acque, specie in un momento in cui sono stati riscontrati diversi casi di positività al Covid19 tra persone arrivate sul nostro territorio irregolarmente e quindi al di fuori dai protocolli sanitari.

Chiediamo al Governo nazionale di non lasciare i territori da soli di fronte a un fenomeno che non può essere contrastato dai Comuni, a tutela tanto dei cittadini quanto degli stessi migranti”.
 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA