Lutto cittadino per il piccolo Alessio

Oggi i funerali a Vittoria. La Procura dispone autopsia

article image


14 Luglio 2019

Vittoria piange il piccolo Alessio, travolto, insieme con il cugino Simone, nell'assurda tragedia di via Gaeta a Vittoria, giovedi' sera. 

Questa mattina l'ultimo saluto della comunità ipparina, con il corteo funebre che muoverà alle 10,30 dalla casa di famiglia in via IV Aprile, per giungere alla Chiesa di San Giovanni Battista; a presiedere la celebrazione, il Vescovo di Ragusa, mons. Carmelo Cuttitta. 

Per oggi, con apposita ordinanza, la Commissione Straordinaria del Comune di Vittoria ha proclamato il lutto cittadino. 

Con il provvedimento commissariale è stata ordinata l'esposizione delle bandiere a mezz'asta in tutti gli edifici pubblici ed è stata disposta la chiusura temporanea di tutti gli esercizi commerciali durante lo svolgimento delle esequie e il divieto di svolgimento di attività ludiche, ricreative e di ogni altro comportamento che contrasti con il carattere luttuoso della giornata.

Con l'ordinanza si invitano i cittadini, le organizzazioni, le associazioni e gli enti ad esprimere, in forme decise autonomamente, il dolore dei vittoriesi e l'abbraccio dell'intero Comune per i familiari del piccolo Alessio, osservando un minuto di silenzio e di raccoglimento alle 11, orario delle esequie, e comunque nell'arco della mattinata.

Nel frattempo, la Procura di Ragusa ha disposto un'inchiesta conoscitiva sui tempi d'intervento dei soccorsi ai due sfortunati cuginetti travolti dal Suv guidato dal 37enne vittoriese, Rosario Greco.

Sulla piccola vittima dell'assurda tragedia, è stata effettuata l'autopsia. 

Quale atto dovuto, come precisato dalla stessa Procura iblea, risultano indagati un medico e un infermiere di un’ambulanza per permettere loro di nominare, se lo riterranno, dei periti di parte e degli avvocati di fiducia. 

Tutto è partito dalla denuncia della madre di Alessio, che aveva mostrato perplessità proprio sulla tempestività dei soccorsi dopo la tragedia.

Nel frattempo, le condizioni del piccolo Simone, anch'egli, come detto, travolto dal Suv, giovedì sera, sono ancora gravi ma stabili, come affermano i vertici dell'Unità di Terapia Intensiva Neonatale del Policlinico di Messina.

Il piccolo Simone, che a causa dell'impatto ha perso entrambe le gambe, è ancora ricoverato nella struttura messinese. 

Domani, invece, è in programma l'interrogatorio di garanzia in carcere del 37enne vittoriese, accusato di omicidio stradale aggravato, omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di stupefacenti. 

 


HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA