Coronavirus, aggrappati al trend

In calo i contagi in Italia. Ragusa: 22 contagi, 7 ricoveri

article image Il trend conferma il calo nei contagi in Italia. In Sicilia, crescita "controllata" (per ora)


26 Marzo 2020

Cala ancora il numero dei positivi da Coronavirus in Italia: 3.491, contro i 3.612 di martedì. Un dato molto importante, perchè conferma il trend al leggero ribasso registrato a partire da lunedì scorso. Diminuiscono anche i decessi, da 743 di martedì a 683 di ieri. Ma sono 7.500 dall'inizio dell'epidemia. I guariti, segnano un balzo importante: sono 9.362, con il più 1.036 di ieri.  

Nel giorno in cui i dati vengono forniti da Agostino Miozzo, vice capo del Dipartimento della Protezione Civile, poichè Angelo Borrelli ha accusato sintomi influenzali, un altro piccolo segnale positivo in questa lunga guerra contro la diffusione del contagio. 

In Sicilia i dati registrano una crescita, ma il trend sembra sotto controllo. Sono oltre 8.000 i tamponi, di cui 936 attualmente positivi, con un aumento di 137 unità rispetto a martedì. Sono ricoverati, al momento, 399 pazienti, di cui 7 a Ragusa su 22 contagiati complessivi (come spiega il Sindaco di Comiso, i dati ufficiali parlano di 21 casi, n.d.r.), registrati nel territorio ibleo. Mentre 537 sono in isolamento domiciliare, 80 in terapia intensiva, 33 guariti e 25 decessi registrati. Da segnalare, a tal proposito, come a Siracusa, si registri una nuova vittima: si tratta di una donna di 51 anni, collaboratrice dell'ex-Soprintendente ai Beni Culturali di Ragusa, Calogero Rizzuto, scomparso nei giorni scorsi. 

Ecco tutte le altre note riguardanti il territorio provinciale di Ragusa.

 

IN PAGAMENTO LE PENSIONI, A MODICA C'E' LA POLIZIA LOCALE DI FRONTE ALLE POSTE. IL MESSAGGIO DEL SINDACO ABBATE

Da oggi in pagamento le pensioni presso gli uffici postali di Modica. Per venire incontro alle legittime esigenze degli operatori postali e degli stessi utenti, un agente della nostra Polizia Locale stazionerà per tutto il tempo di apertura al pubblico in ogni filiale modicana per garantire il rispetto delle vigenti norme e controllare il corretto svolgimento delle operazioni.

Poste Italiane ha comunicato nei giorni scorsi i turni per ritirare la propria pensione:

I cognomi dalla A alla B, giovedì 26 marzo;
I cognomi dalla C alla D, venerdì 27 marzo;
I cognomi dalla E alla K, la mattina di sabato 28 marzo;
I cognomi dalla L alla O, lunedì 30 marzo;
I cognomi dalla P alla R, martedì 31 marzo;
I cognomi dalla S alla Z, mercoledì 1 aprile.


ANCHE LA PASTORALE DELLA SALUTE DI RAGUSA SOSTIENE LA CAMPAGNA NAZIONALE SUI CAPPELLANI OSPEDALIERI

Nell’ambito della campagna avviata a livello nazionale dall’ufficio per la Pastorale della Salute della Conferenza Episcopale Italiana, anche l’ufficio diocesano per la Pastorale della Salute di Ragusa sta diffondendo sul web i video che parlano dei sacerdoti e dei cappellani che assistono i malati. 

“Ovviamente – afferma il direttore dell’ufficio diocesano di Ragusa, don Giorgio Occhipinti – tutto ciò nel pieno rispetto delle regole e salvaguardando la salute di tutti, occupandoci, però, dell’assistenza spirituale di chi, in questo momento, sta soffrendo. Nel messaggio diffuso a livello nazionale, i sacerdoti e i cappellani ospedalieri invitano tutti a rimanere a casa per la sicurezza e chiedono ai fedeli di recitare una preghiera a sostegno di chi sta male con la consapevolezza che, con l’aiuto di Dio, andrà tutto bene. Ringraziamo, naturalmente, la grande disponibilità di medici, infermieri e di tutto il personale sanitario che, in questo particolare momento storico, si trovano in prima linea. Cerchiamo di sostenere anche loro con la nostra preghiera. Negli ospedali iblei sappiamo quanta attenzione tutti questi professionisti stanno riversando nei confronti di chi sta male. La stessa attenzione che noi cappellani ospedalieri stiamo cercando di garantire a chi vuole avere la possibilità di potere contare su un gesto di conforto, su parole di sostegno. E’ questo il nostro impegno, è questa la nostra missione. Sosteneteci con la vostra preghiera e tutto andrà bene”. 

 

MODICA E CACCIA AGLI UNTORI: IL PD CRITICA IL SINDACO, IGNAZIO ABBATE

Siamo convinti che i drammatici momenti che sta vivendo il nostro paese, non dovrebbero dare spazio alle polemiche politiche che normalmente occupano la dialettica sociale dei nostri tempi. Ed è per questo che in questi giorni, per un superiore interesse sociale e senso comunitario, abbiamo voluto assumere un profilo di rispettoso silenzio, lasciando lavorare l’Amministrazione Comunale ed il Sindaco. Auspichiamo, tuttavia, che lo stesso senso di responsabilità sia tenuto in considerazione da colui che riveste il ruolo di primo cittadino e che ci risparmi gli atteggiamenti di caccia alle streghe o agli untori di manzoniana memoria. Perché il ruolo istituzionale di chi è democraticamente a capo di una comunità è quello di garantire l’osservanza delle regole, curandone l’uniforme osservanza sul territorio di sua competenza, senza fughe in avanti rispetto alla normativa nazionale e regionale, al fine di evitare confusione e inutili allarmismi. A questo si affianca il dovere morale, proprio di chi rappresenta le istituzioni, di infondere tranquillità alla cittadinanza che è già gravata di tutte le problematiche sanitarie ed economiche e della conseguente pressione emotiva che ne deriva. Se il nostro Sindaco vuole proprio accentrare, come è solito fare, l’attenzione della cittadinanza sulla sua persona all’insegna di una ricerca spasmodica del consenso popolare, che lo ha sempre contraddistinto in questi anni, allora preferiamo immaginarlo nella sua figura trascendente e spirituale immerso nella preghiera di salvezza per le sorti della sua città, anziché rivestire i panni dell’inquisitore e di colui che rinuncia della ragione e al dovere istituzionale per assecondare passioni e pregiudizi popolari. 

 

SOSPESO IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE A MODICA

Sospesa l’attività in favore degli assistiti ai servizi domiciliari. Lo ha deciso il Comitato dei Sindaci del Distretto Socio Sanitario n° 45, riunitosi tramite la piattaforma in video conferenza avvenuta lunedì scorso.

La decisione a seguito di una nota delle cooperative sociali che hanno chiesto la sospensione degli interventi domiciliari per motivi di sicurezza legati alla particolare attività degli operatori sociali.

La sospensione dei servizi peraltro è fatta in considerazione del fatto che al momento non ci sono utenti che richiedono l’assistenza. Le cooperative sociali possono in tal modo accedere alla cassa integrazione in deroga per gli operatori.


BIGLIETTI DI VIAGGIO DEGLI UNIVERSITARI, SLITTA AL 30 GIUGNO LA PRESENTAZIONE A MODICA

Il termine per la presentazione dei biglietti di viaggio degli studenti universitari frequentanti gli atenei siciliani slitta dal 30 marzo al 30 giugno 2020. Lo ha deciso il Sindaco nell’ambito delle misure utili a fronteggiare il contenimento del Coronavirus. I biglietti vanno consegnati all’ufficio scuola come da consuetudine.

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA