Chiaramonte, problema sicurezza

Episodi preoccupanti. Il sindaco Gurrieri: "Urge un cambio di rotta"

article image Episodi di pubblica "insicurezza" a Chiaramonte Gulfi. Interviene il sindaco Gurrieri. E annuncia: tolleranza zero


07 Luglio 2019

Alcuni episodi di delinquenza avvenuti nei giorni scorsi a Chiaramonte Gulfi, spingono il sindaco, Sebastiano Gurrieri, a intervenire, con un lungo post, per fare il punto della situazione e illustrare le azioni a salvaguardia della pubblica sicurezza. Ecco la nota integrale.

"In un breve arco temporale la città di Chiaramonte ha vissuto due gravi episodi delinquenziali, che continuano a destare preoccupazione.

Infatti lo scorso 21 giugno nei pressi dei Giardini Comunali, tre giovani chiaramontani appena maggiorenni sono stati aggrediti da un loro coetaneo tunisino che ha fuoriuscito anche un coltello. 

L’intervento dei Carabinieri di Vittoria, richiesto dai residenti della zona, ha scaturito la denuncia per l’extracomunitario.

Ed ancora due notti fa un altro fatto increscioso ha avuto luogo lungo la Via Gulfi, quando una vettura con a bordo di persone extracomunitarie ha percorso tale via circa 10 volte ad una velocità oltremodo superiore ai limiti consentiti, generando un particolare frastuono.

Ma la situazione è degenerata quando tali soggetti hanno intimato a un altro individuo extracomunitario residente nella stessa via di uscire dalla sua abitazione con l’obiettivo di innescare uno scontro fisico. 

Dall’acceso confronto sono scaturite minacce con armi da taglio e anche un lancio di bottiglie in vetro direttamente dall’abitazione del soggetto intimato, facendo richiedere nuovamente ai residenti l’intervento della Compagnia dei Carabinieri di Vittoria. 

Dopo che si verificano simili scenari a breve distanza di tempo, un Sindaco non può nascondere la testa sotto la sabbia o utilizzare il pretesto che tale materia competa ad altri organi. 

Per tale ragione ho già trasmesso una nota inerente ai fatti accaduti alla Polizia Municipale e per conoscenza alla Stazione dei Carabinieri di Chiaramonte e alla Compagnia dei Carabinieri di Vittoria, con l’obiettivo di esprimere la mia intenzione di voler utilizzare, in tale argomento, gli strumenti concessi dalla legge nell’espletamento delle mie funzioni.

Pertanto queste persone che pensano di poter risiedere nel nostro comune, indisturbate nel creare gruppi malavitosi all’interno del Centro Storico e non solo, mettendo in pericolo la quiete pubblica dei cittadini soprattutto durante le ore notturne, è opportuno che sappiano di doversi adeguare alle basilari regole della convivenza civile.

In caso contrario sarà mia cura adeguarmi a quanto stabilito dall’art.54 del D.Lgs 267/2000 (Tuel), ovvero la potestà concessa al sindaco-ufficiale del governo di adottare provvedimenti contingibili e urgenti al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica. 

Il primo cittadino, infatti, sempre ai sensi del suddetto art.54 sovrintende alle seguenti attività: emanazione di atti in materia di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria, svolgimento di funzioni in materia di pubblica sicurezza, vigilanza su tutto quanto possa interessare la sicurezza e l’ordine pubblico, informandone preventivamente il Prefetto. 

In tal modo può essere assicurata ai cittadini che numerosi hanno segnalato alla mia persona i diversi accaduti, la garanzia di un ripristino del sacrosanto clima di civiltà con cui i cittadini chiaramontani sono stati abituati a vivere.

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA