“Dopo il tempo non semplice della pandemia, che ci ha visti privati di tante cose e soprattutto delle relazioni e dei rapporti umani, esperienza triste e dolorosa, ci apprestiamo a vivere nuovamente con gioia, fede ed entusiasmo i festeggiamenti in onore di San Paolo apostolo, nostro patrono. Momento per tutti di aggregazione e comunione”. 

Così il parroco, il sacerdote Mauro Nicosia, nel messaggio rivolto ai fedeli in vista dei solenni festeggiamenti che prenderanno il via quest’oggi con le sante messe in programma alle 8,30 e alle 19. A conclusione della celebrazione eucaristica vespertina, sarà inaugurato e benedetto un quadro raffigurante la conversione di San Paolo, donato da un parrocchiano. A seguire, il simulacro di San Paolo sarà collocato nel presbiterio, dando avvio all’Ottavario dei festeggiamenti in onore del patrono titolare della parrocchia. 

A seguire, il suono festoso di campane. Alle 20, ci sarà l’apertura della mostra fotografica “Festa dei santi Pietro e Paolo”. 

Domani, giovedì 23 giugno, giornata eucaristica e vocazionale in occasione della solennità del Sacratissimo cuore di Gesù. Alle 8,30 la santa messa sarà presieduta da don Giovanni Nobile. Seguirà l’adorazione eucaristica fino alle 18,30. Alle 17,30 ci sarà la preghiera del Santo Rosario. 

Alle 18 i Vespri. Alle 18,30 la celebrazione eucaristica presieduta dal parroco, don Mauro Nicosia, e animata dalla corale parrocchiale. 

Seguirà la processione eucaristica per alcune vie della parrocchia: via Giordano, via Mongibello, con sosta presso l’Anffas, via Lupis, via Galvani, via Torricelli, via Copernico (sosta), via Torricelli, via Ferraris (sosta), via Meucci, via Lupis, via Giordano e rientro in chiesa.