"La grande opportunità rappresentata dai Fondi ex Insicem messi a disposizione delle compagnie, grazie all’accordo che Soaco ha fatto con il Libero Consorzio comunale di Ragusa, con il forte coinvolgimento del Comune di Comiso, continua a esprimere i suoi risultati positivi nell’implementazione delle tratte, facendo sì che l’aeroporto di Comiso si riconfermi particolarmente attrattivo sul territorio siciliano, a beneficio innanzitutto dei passeggeri".

È con questo commento che  il presidente e l’amministratore delegato della società di gestione dell’Aeroporto di Comiso Giuseppe Mistretta e Rosario Dibennardo annunciano importanti novità per i prossimi mesi, legate soprattutto alle misure rivolte alle compagnie low cost.

È di questi giorni l’annuncio che partirà dal prossimo 28 marzo 2022 la nuova rotta Comiso-Venezia, che riconferma l’intenzione di Ryanair di accrescere la propria presenza e il proprio investimento sull’Aeroporto degli Iblei.

Con l’apertura della nuova base italiana della compagnia low cost al Marco Polo di Venezia, infatti, Comiso è stata immediatamente inserita tra le destinazioni previste a partire dalla primavera-estate 2022, con tre rotazioni settimanali il lunedì, il mercoledì e il venerdì.

I voli sono già prenotabili attraverso la compagnia.

Già dal 1 novembre, invece, sarà attiva la rotta Comiso-Bari, con rotazioni bisettimanali il lunedì e il venerdì.

Le nuove rotte si sommano a quelle storiche coperte da Ryanair verso Milano Malpensa, Pisa, Bruxelles Charleoroi, e alle nuove rotte che già dallo scorso agosto collegano Comiso anche a Bergamo e Bologna, grazie alla tempestiva adesione della compagnia all’Avviso pubblico di Soaco per l’erogazione di contributi alle compagnie aeree tramite l’utilizzo dei fondi ex Insicem.

"Grazie allo strumento dei fondi ex Insicem, che abbiamo reso finalmente disponibile - concludono Mistretta e Dibennardo - stiamo cercando anche soluzioni per un tempestivo ripristino della rotta su Roma Fiumicino, dopo la sospensione dei voli Alitalia e in attesa che venga ripubblicato il bando per la continuità territoriale.

Confidiamo che potremo continuare ad assicurare tariffe agevolate ai nostri passeggeri. Nel frattempo ringraziamo Ryanair per il sempre più determinato interesse a investire sul nostro territorio e per lo sforzo che sta garantendo anche in una fase di faticosa ripresa del comparto, in vista di una ulteriore programmazione futura, sempre nel segno di una proficua collaborazione".