Sei elogi scritti sono stati assegnati stamattina dal Comandante, Rosario Cannizzaro, a tre ufficiali, due assistenti e un operatore di Polizia Locale.   

Si tratta dei Commissari Ignazio Bonomo, Pietro Caschetto e Giovanni Leocata, degli assistenti Marcello Scivoletto, eGiovanni Terranova e dell’agente Orazio Di Giacomo.

Gli interessati, in particolare, nonostante fuori servizio e non reperibili, si sono prestati in vari interventi delicati, a supporto di colleghi operativi, nello specifico in occasione di incidenti mortali.

“E’ un modo per riconoscere a questi colleghi – spiega il Comandante – la gratitudine, non solo mia e dei miei vice, ma di tutto il Corpo di Polizia Locale. Purtroppo la gravissima carenza di organico non ci consente di disporre di molteplici unità. Spesso siamo stati costretti a chiedere ai colleghi a riposo di rientrare in servizio per esigenze particolarmente gravi, come sono, ad esempio, gli incidenti mortali. Voglio ricordare a me stesso che un collega, a seguito di un sinistro verificatosi a Maganuco, dove perse la vita un imprenditore, non esitò, nonostante si trovasse in spiaggia con la famiglia, a dare supporto alla pattuglia chiamata per i rilievi”.

Hanno dato prova di competenza, determinazione, acume investigativo e attaccamento al Corpo di Polizia Locale assicurando la loro presenza, nonostante fuori servizio e senza porre limiti di  orario, nella motivazione.

Gli elogi sono stati inseriti nel fascicolo personale dei sei.

“Provo orgoglio – conclude Cannizzaro – nei confronti di questi colleghi”.