Luglio sarà il mese di Libri d’aMare, la rassegna letteraria di Punta Secca che vivrà la sua ottava edizione. Martedì 19 luglio alle 21.45 l’apertura con Barbara Bellomo che presenterà “La Casa del Carrubo” (Salani) con la conduzione di Mariagiovanna Fanelli; sabato 23 toccherà a una coppia di autori, Igor Esposito e Peppino Mazzotta presentare “L’azzardo” (Rizzoli) affiancati sul palco da Domenico Occhipinti alla conduzione. Venerdì 29 luglio la serata di chiusura, condotta da Simona Mazzone, avrà come ospite Totò Cascio, autore del libro “La Gloria e Prova” (Baldini+Castoldi). 

“Tre serate intense, per vari motivi, non ultimo il fatto che questi scrittori hanno scelto Punta Secca come unica data nella nostra provincia e questo rende uniche le presentazioni che si svolgeranno in Piazza Belvedere” dice il direttore editoriale Domenico Occhipinti. “Ringraziamo gli sponsor, storici e nuovi, per il fondamentale supporto e il Comune di Santa Croce Camerina, la recente tornata elettorale ci ha costretto ad attendere fino a metà giugno per la definizione delle ultime cose ma la nostra macchina organizzativa, come avviene da otto anni a questa parte, si è mossa con il dovuto anticipo e continua a lavorare in queste ore a tre settimane dal via” dice il direttore organizzativo Alessandro Renda. 

I tre libri saranno disponibili presso la Cartolibreria Excalibur del fondatore della rassegna, Christian Recca, in Via Roma a Santa Croce Camerina e in vendita durante le serate di presentazioni che saranno, come sempre, ad accesso libero. 

GLI AUTORI:

Barbara Bellomo, laureata in Lettere, ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia antica e ha lavorato per diversi anni presso la cattedra di Storia romana dell’Università di Catania. Attualmente insegna in una scuola superiore. Con Salani Editore ha già pubblicato “La ladra di ricordi, “Il terzo relitto, “Il peso dell’oro” e “Il libro dei sette sigilli”.
 
Peppino Mazzotta è un attore, regista e autore teatrale. Il suo volto è noto al grande pubblico perché interpreta l’ispettore Fazio nella serie “Il commissario Montalbano”. Ha preso parte a numerosi spettacoli teatrali, fra cui Il Tartufo per la regia di Toni Servillo, e film come Anime nere di Francesco Munzi per cui è stato candidato al Nastro d’argento come migliore attore protagonista. Nel 2021 ha vinto il Premio Le Maschere del Teatro Italiano.

Igor Esposito è poeta e drammaturgo. I suoi testi sono stati portati in scena da alcuni dei più importanti interpreti del teatro e del cinema italiano. È stato finalista al Premio Calvino e al Premio Pergola Teatro della Toscana, menzione speciale del presidente della giuria Franco Cordelli. Con la sua prima raccolta di versi “La memoria gatta”, è stato finalista al Premio Napoli.

Totò Cascio per il suo ruolo in Nuovo Cinema Paradiso, ha vinto il British Academy of Film and Television Arts nel 1991 (BAFTA) e il Young Artist Award nel 1990. Nel 2021 è stato protagonista del documentario “A occhi aperti”, prodotto da Movimento Film e Rai Cinema per Fondazione Telethon, in cui racconta l’esperienza di attore bambino e la forza con cui affronta la retinite pigmentosa di cui è affetto.