Il Medioevo riprenderà vita sabato a Giarratana. Basterà lasciarsi trasportare dai suoni, dai colori e dai profumi di un’epoca ormai lontana che è pronta a rivivere, anche se solo per una sera. Il MeMuFest sta per arrivare. La location è quella del Parco dei Settimo. 

Il programma prevede alle 18 l’apertura del festival con la sfilata dei gruppi partecipanti e il corteo storico lungo le principali vie del paese (piazza Martiri d’Ungheria, via Andrea Costa, corso XX Settembre, via Bellini, via dei Martiri, corso Umberto I, sagrato chiesa Sant’Antonio, via Verdi, via Ruggero Settimo, via Cairoli, via Bixio e Parco dei Settimo). Alle 18,30 l’apertura delle taverne. 

Dalle 19 alle 21,30 le esibizioni a cura dei gruppi: musici e sbandieratori Agro Priolese, Mini tamburi di Giarratana, associazione culturale Sicularagonensia, Tamburi di Buccheri. Alle 20 lo spettacolo di falconeria a cura del gruppo Nocte Tempore. Alle 21,30 la rievocazione storica a cura del gruppo Milites Trinacriae. 

Alle 22 lo spettacolo di giocoleria infuocata a cura del gruppo Compagnia del gufo. Alle 23,15 l’esibizione dei Tamburi di Giarratana, organizzatori del MeMuFest con il sostegno del Comune e di Federstorica. Mentre la serata si concluderà alle 23,30 con lo spettacolo di musica celtico-medievale a cura dei Tir Na Nog. 

“Registriamo grandissimo entusiasmo – dicono dall’associazione Tamburi Città di Giarratana – per questa quinta edizione del Medieval music festival che si propone come appuntamento della ripartenza con numerose iniziative che non mancheranno di attirare l’attenzione di un pubblico speriamo il più possibile numeroso”.