“Il mercato di Fanello è motore propulsivo della nostra economia. 

Tutto ciò che lo riguarda non può essere preso sottogamba. Così come, secondo noi, è da risolvere questa contrapposizione tra l’associazione dei concessionari e l’amministrazione comunale sull’impiego dei fondi del Pnrr e sulla partecipazione a Italmercati. 

Non possiamo assistere inermi a quanto è stato evidenziato dal presidente dei concessionari, Giuseppe Zarba, circa il rischio concreto che l’ortofrutticolo rimanga fuori dai giochi con riferimento a Italmercati. Le ripercussioni sarebbero gravissime per non parlare dell’isolamento della struttura sul fronte delle varie linee economiche regionali e, soprattutto nazionali”.

E’ quanto rileva il responsabile provinciale Enti locali Lega Sicilia, Andrea La Rosa, che è anche presidente provinciale Mpsi. “Sembra – prosegue La Rosa – che l’Amministrazione Aiello continui ad imbarcare acqua, facendo emergere incompetenza. Ci aspettiamo una visione politica complessiva per il rilancio dell’ortofrutticolo. 

Le contrapposizioni, lo abbiamo già detto in altre occasioni, non servono a nessuno. Per questo invitiamo il sindaco, e l’amministrazione comunale nel suo complesso, a rinnovare il dialogo con l’associazione dei concessionari, a verificare quali i punti d’incontro e a trovare una soluzione specifica per potenziare i canali commerciali del nostro territorio. 

E' un momento difficile. Chiederemo al nostro consigliere comunale, Biagio Pelligra, di formalizzare la richiesta di una seduta urgente del civico consesso per affrontare questo che è un tema cruciale per il benessere e lo sviluppo non solo della nostra economia cittadina ma anche di tutto l’indotto che ruota attorno al mercato. Ci rammarica che la città rischi di perdere questi importanti treni. Non si può rischiare di riportare indietro, ma molto indietro, la più importante realtà economica della città”.