“Santa Croce Camerina si appresta – commenta il Sindaco Giovanni Barone -, secondo la tradizione che la contraddistingue, ad un’altra estate di accoglienza. Un’altra estate aperta al turismo di massa e di nicchia. Il territorio si appresta ad aprire le porte ed accogliere i numerosi vacanzieri che vorranno godere delle bellezze nostrane.
Turismo adatto anche ai bambini grazie alle nostre spiagge con la bandiera verde. I lavori preparatori sono già incorso su tutte le spiagge camarinensi, già dotate di passarelle (due in più rispetto allo scorso anno).
Diverse passerelle sono agibili anche per i portatori di handicap e a loro sono stati predisposte, nell’ambito del progetto con l’ASP di Ragusa, “Mare senza frontiere” due postazioni (Lido Selene a Caucana e Piazza della Concordia a Punta Secca), per l’accesso al mare.
A proposito di disabili, ho firmato, lo scorso 10 giugno 2021, un’ordinanza che prevede la realizzazione di una passerella per disabili a Torre di Mezzo che permetterà ai residenti del Villaggio Cannitello di usufruire della spiaggia in sicurezza e comodità.
A Luglio saranno installate le docce, gratuite, su tutto il litorale comunale, questo significa chilometri di spiagge libere e servite che i turisti potranno usufruire.
A giorni partirà anche il progetto per le pulizie programmate giornaliere delle spiagge, da Casuzze a Punta Braccetto, con un’apposita ‘squadra’ della ditta Ecoseib che si occuperà della pulizia, manuale, dei chilometri di spiagge libere. Nel progetto è previsto anche l’utilizzo di un trattore per la pulizia accurata dell’arenile. Inoltre le spiagge saranno dotate di appositi cestini per i piccoli rifiuti da spiaggia.
In passato molte persone hanno utilizzato questi piccoli raccoglitori di differenziata per gettare qualsiasi tipologia di rifiuto. Quest’anno saremo più attenti a monitorare questo incivile fenomeno e i trasgressori saranno puniti. Avremo più operatori di Polizia Locale che girerà anche per le spiagge e presidieranno il territorio anche fino a tarda sera.
Garantiremo anche un minimo di spettacoli compatibilmente con le risorse di Bilancio, sempre più limitate.
E se la stagione estiva è in pieno fervore, rimane ancora da risolvere il problema della spazzatura e delle discariche. I termovalorizzatori proposti dal Presidente della Regione, non sono realizzabili in tempi brevi.
Tutti i sindaci della provincia iblea faremo di tutto per trovare le giuste soluzioni dentro la nostra provincia. Per quanto riguarda i rifiuti indifferenziabili, se questa raccolta venisse fatta da tutti con oculatezza, sarebbe irrisoria rispetto agli attuali numeri che mettono in ginocchio le discariche.
A questo punto diventa fondamentale trovare un sito che possa raccogliere il sottovaglio TMB dei dodici comuni iblei. Intanto noi ci stiamo attrezzando, come Comune di Santa Croce, ad rimpinguare il numero di operatori ecologici e i mezzi in carico alla ditta Ecoseib. Tutto questo per venire incontro alle esigenze di un territorio che in estate riesce a ospitare oltre 40mila residenti stagionali.
Grandi preparativi, tante belle novità a cominciare dalla pista ciclopedonale da Casuzze a Marina di Ragusa, realizzata grazie alla collaborazione con l’amministrazione di Ragusa del sindaco Peppe Cassì.
Poi da qualche anno è possibile passeggiare in sicurezza dalla frazione di Casuzze fino a Punta Secca. Famiglie intere possono raggiungere a piedi qualsiasi punto grazie agli appositi spazi ricavati anche dall’esclusione di parcheggi e regolando la segnaletica.
Infine la nuova pubblica illuminazione che rappresenta un ulteriore segnale di cambiamento di questo paese. Basta strade pubbliche al buio resta ancora qualche strada extraurbana, ma col tempo rimedieremo, i progetti ci sono.
La Santa Croce – Punta Secca sarà interamente illuminata entro la stagione estiva. Comodità di parcheggio per i santacrocesi che vorranno usufruire della spiaggia di Punta Secca, potranno parcheggiare gratuitamente nell’area du sosta alla spalle del Conad e sono stati predisposti altri stalli in Viale Oceano Indiano (dal Mercatino a Kaukana Inn).
Ma l’estate santacrocese – conclude Barone – non è solo mare e spiagge, c’è anche tanta cultura.
Con una convenzione con la Sovrintendenza di Ragusa, stiamo aprendo il Parco di Kaucana e i turisti potranno ammirare gli splendidi mosaici della chiesa bizantina. Sarà aperto il Museo demologico Camarinense; sarà riaperta la biblioteca con un nuovo sistema di gestione.”