L’impegno nel sociale per gli ospiti della cooperativa Beautiful Days. Per dare il proprio contributo fattivo alla vita delle nostre città. La cooperativa ha avviato, da alcuni mesi, dei percorsi di cittadinanza attiva che permettono di collaborare ad alcune iniziative di particolare spessore.

Nei giorni scorsi, un gruppo di quindici giovani si sono recati nella sede del canile di contrada Carosone, nei pressi della Fontana della Pace, a Vittoria, dove sono ospitati i randagi ed i cani senza un padrone. Gli ospiti hanno portato con se 50 latte di bocconcini per gli amici a quattro zampe ed alcuni piumoni che, distribuiti nelle varie casette-cuccia, potranno permettere agli animali di affrontare meglio le temperature rigide dei mesi invernali. A Modica, invece, un altro gruppo si è recato presso il canile “Il rifugio di Giulia”, sulla strada per Pozzallo.

Un gesto semplice, di donazione vera. Il cibo è stato acquistato grazie ai piccoli risparmi settimanali degli ospiti: nelle varie comunità alloggio di Vittoria, Acate, Pedalino, Ispica e Modica sono stati allestite delle scatoline per la raccolta dei fondi. Con questi, è stato acquistato il cibo per cani e gli ospiti, con gioia, hanno avuto la possibilità di prendersi cura personalmente degli animali.

Nei mesi scorsi, sempre a Vittoria, gli ospiti della Beautiful Days avevano collaborato per la giornata della Colletta Alimentare, con turni nei vari supermercati della zona, insieme ai volontari della società “San Vincenzo de Paoli” per raccogliere i  doni alimentari destinati ai poveri: un gesto semplice e di concreta solidarietà che, in tutta Italia, ha visto collaborare 140.000 volontari davanti ai supermercati per raccogliere i cibi acquistati ed offerti dai clienti.

«I progetti di Cittadinanza attiva – spiega Annalisa Scribano, responsabile dei progetti educativi – permette ai nostri ospiti di essere e vivere da protagonisti nella città, con un gesto di servizio concreto per gli altri. Loro sono abituati a ricevere aiuto e assistenza, di cui hanno bisogno per la loro vita quotidiana, ma possono, a loro volta, dare qualcosa agli altri e a chi più ha bisogno, possono contribuire ad aiutare chi è in difficoltà. L’esperienza della Colletta Alimentare prima e ora il gesto concreto di amore per gli animali contribuiscono a dare il senso dell’appartenenza sociale. Anche i nostri ospiti sono parte della comunità cittadina. Inoltre, nel contatto con gli animali, continuiamo il percorso di “pet terapy” che – lo abbiamo sperimentato – è molto utile per loro».

«Crediamo fortemente in questo tipo di percorso – spiega il presidente di Beautiful Days, Gianni Salerno – per il reinserimento sociale degli ospiti delle nostre comunità alloggio. Con le nostre équipe, studiamo sempre nuovi percorsi educativi che siano capaci di trasmettere agli utenti nuove emozioni e nuovi sentieri interiori da percorrere. Tutto questo deve ridonare la serenità, l’entusiasmo, la voglia di vivere e di sentirsi utili nella città in cui si vive. Perché la riabilitazione ha mille sfaccettature: la cura della persona non riguarda solo i bisogni materiali, ma anche il reinserimento sociale. Lo abbiamo fatto con le attività artigianali, con le visite guidate nelle aziende, con la raccolta delle olive o la vendemmia. Proseguiremo con altre attività sulle tematiche della salvaguardia ambientale: abbiamo avviato una collaborazione con alcuni gruppi di Vittoria, “Plastic Free” ed “Eco Vittoria”. Abbiamo in programma passeggiate ecologiche ed altre iniziative. L’obiettivo, in questo caso, è  educare al rispetto dell’ambiente».