Mentre in piazza Duomo tirata a lucido, in questi giorni, ci sono stati gli operatori della Rai per registrare una puntata di “Paese che vai”, il programma che promuove i territori locali, negli angoli e nelle viuzze della città antica si fanno ancora i conti con problemi riguardanti la presenza di spazzatura al di fuori dei contenitori.

E’ il capogruppo del Pd al Consiglio comunale di Ragusa, Mario Chiavola, ad evidenziarlo. L’esponente dem punta i riflettori, dopo l’ennesima segnalazione dei residenti, su Ibla e sulle questioni di igiene che, a quanto pare, stentano a essere sanate.

“Evidentemente – spiega Chiavola – è un problema di accordo tra gli operatori, soprattutto della ristorazione, e la ditta che gestisce il servizio. Si parla del momento in cui i rifiuti devono essere usciti e quello in cui, stando al capitolato, devono essere ritirati.

Ci rivolgiamo all’Amministrazione comunale affinché possa avviare un percorso virtuoso di concertazione tra le parti, cercando di evitare il ripetersi dei disservizi degli ultimi giorni, come quello registrato in via Orfanatrofio. In attesa, potrebbero essere disposti provvedimenti di mascheramento tali da evitare la vista di questi scempi ambientali ai turisti che continuano a essere presenti in grande numero.

Speriamo che chi di competenza, finalmente, si occupi di questa delicata questione che non può essere rinviata oltre. Auspichiamo un confronto urgente per trovare una rapida soluzione”.