Rifiuti, controlli e criticità

Monitoraggio a Comiso, criticità a Modica, Vittoria e Pozzallo

article image Proseguono i controlli contro l'abbandono dei rifiuti


08 Novembre 2019

Contro l'abbandono dei rifiuti nelle campagne ma anche in città, il Comune di Comiso prosegue a tutto campo. Ecco la nota diramata a seguito del monitoraggio effettuato.

"Continuano i controlli per contrastare il fenomeno dell’abbandono di rifiuti non solo nelle campagne, ma anche in pieno centro urbano. 

Nelle giornate di martedì e mercoledì, sono stati individuati alcuni soggetti responsabili di quanto potete vedere. 

Siamo certi che, nonostante il lavoro incessante di controllo, le videocamere allocate in diversi punti urbani ed extraurbani, le sanzioni elevate, la bonifica delle discariche abusive, saremo puntualmente criticati, (noi, la ditta e i vigili urbani), e additati come responsabili di questo scempio da chi vuole trasmettere un’immagine negativa su Comiso e su tutto ciò che si fa per l’ambiente. 

Del resto però, accusare una amministrazione di non essere presente su tutto il territorio, invece di collaborare denunciando (non certo su fb) chi perpetra questi atti di inciviltà o altri fenomeni illegittimi, è come trovare una giustificazione per chi non ha alcun problema ad insozzare la città nonostante tutti i servizi attivati per fare bene la differenziata e, soprattutto, per renderla di facile approccio. Ma noi non ci fermeremo".

Nel frattempo, a Modica, nuova nota del Pd sulle criticità nella raccolta. Ecco la nota.

"Pochi giorni fa lamentavamo con un nostro comunicato stampa la mancata raccolta dei rifiuti.

La situazione è peggiorata e montano le lamentele di cittadini e operatori commerciali per lo stato vergognoso dei cassonetti traboccanti perché non svuotati con regolarità.
In alcune zone si lamenta un ritardo anche di dieci giorni che, trattandosi di umido, comporta anche dei problemi di salubrità pubblica.

Da Palazzo S. Domenico, oltre la laconica comunicazione di problemi di natura tecnica in via di soluzione (blocco raccolta per avvenuto superamento della quota di umido assegnata al Comune di Modica) non trapela null’altro se non un imbarazzante silenzio.

Sarebbe opportuno che l’amministrazione chiarisca con quanti gestori di piattaforme per il ritiro rifiuti ha delle convenzioni.

Appare abbastanza evidente che se vi sono rapporti con un solo gestore, i limiti di conferimento si raggiungono piuttosto in fretta e di conseguenza si creano disservizi. Se così fosse, l’amministrazione si rivela priva di capacità di programmazione e di gestione del servizio perché, al pari degli altri comuni, dovrebbe avere contatti con più gestori di piattaforme per il conferimento dei rifiuti.

Nulla di nuovo nemmeno sulle mensilità da pagare ai dipendenti che sono sempre in attesa del dovuto e che nonostante tutto continuano a lavorare sacrificandosi per la città.

Non vorremmo quindi che trovasse conferma la nostra ipotesi di problemi di natura economica che comportano la mancata accettazione del conferimento dei rifiuti umidi nelle piattaforme a ciò dedicate perché non più pagate.

Anche perché non ci risulta che negli altri comuni iblei, con percentuali di raccolta differenziata simili alla nostra, ci sia un’emergenza rifiuti. Riteniamo che l’Amministrazione Comunale debba ai cittadini risposte chiare e conformi alla realtà dei fatti".

A Pozzallo, l'Amministrazione Comunale fa il punto sulle criticità.

Nella giornata di oggi (ieri, n.d.r.) viene comunicato a tutti i comuni che il Decreto, che permetteva il conferimento dei rifiuti a Cava dei Modicani è stato ritirato.

"In attesa di emettere un nuovo Decreto, l'uso della discarica di cui sopra è stato nuovamente interdetto a tutti i comuni della provincia di Ragusa e quindi anche al comune di Pozzallo. Tale interdizione ha creato dei problemi nella raccolta dei rifiuti nella giornata di oggi. Ci scusiamo con tutti i nostri concittadini per i disservizi che si sono determinati per cause non addebitabili al comune di Pozzallo. Speriamo che la situazione si possa sbloccare rapidamente già nelle prossime ore".

"Stiamo assistendo, in questi giorni, e in particolare nelle ultime ore, a una serie di balletti sulle comunicazioni riguardanti la raccolta differenziata, con particolare riferimento ai mastelli da uscire. Addirittura, la direzione Ambiente ed Ecologia del Comune di Vittoria ha denunciato la diffusione di notizie false sul ritiro della frazione di “carta/cartone”. Il risultato, però, è che la maggior parte dei cittadini è entrata in confusione, non sapendo più che fare”.

E’ Valentina Tagliarini di Idea Liberale a metterlo in evidenza, chiedendo che da Palazzo Iacono si faccia più attenzione sull’aspetto legato alla comunicazione riguardante un servizio di primaria importanza come la differenziata.

“Ora – aggiunge l’esponente del movimento politico-culturale – non sappiamo chi si diverta a disseminare informazioni non veritiere a danno dei cittadini e, anzi, auspichiamo che la commissione straordinaria possa prendere dei provvedimenti in proposito, ma siamo consapevoli che, sulla questione, si è venuta a creare una situazione di incertezza che non solo crea disagi ai cittadini ma, più complessivamente, determina scompensi nell’esercizio dell’attività di raccolta dei rifiuti. Nel rivolgere ovviamente un pressante invito all’intera cittadinanza, affinché continui ad effettuare la raccolta differenziata rispettando le regole, chiediamo a palazzo Iacono, e in particolare alla direzione Ambiente ed Ecologia del Comune, di intervenire per far sì che tutti i dubbi finora esistenti circa i mastelli da uscire possano essere sciolti nella maniera più opportuna e che, soprattutto, si continui a garantire ai vittoriesi quella trasparenza comunicativa necessaria per potere espletare la raccolta nella maniera più utile per tutti”.

 

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA