Ragusa, la bomba d'acqua

Disagi a Pozzallo, Modica e Vittoria

article image Disagi in serie a Pozzallo per la bomba d'acqua che si è scatenata in città


06 Settembre 2019

Bomba d'acqua, ieri pomeriggio, a Vittoria, Pozzallo e Modica. 

Disagi in serie in quest'ultimo scorcio preautunnale in provincia di Ragusa. 

A Pozzallo intere strade allagate, soprattutto nella zona di Raganzino e della scuola Senia. 

Il Comune di Pozzallo, anche attraverso i propri profili social, ha aggiornato in tempo reale la cittadinanza sulla situazione, che vedeva numerose strade allagate e diversi automobilisti in panne. 

Due squadre dei Vigili del Fuoco operative in città, ad affiancare i Vigili Urbani, la Protezione Civile e gli operai del Comune, per risolvere, velocemente, una situazione rimasta critica per diverse ore. 

Non sono mancati, ovviamente, i commenti negativi, specie per quanto concerne il difficile deflusso dell'acqua accumulatasi in pochi minuti, anche se la situazione è tornata, abbastanza rapidamente, alla normalità.

Poco prima, i disagi avevano provocato diversi problemi a Vittoria e Scoglitti. A tal proposito, si registra l'intervento del segretario cittadino del Pd, Giuseppe Nicastro. Ecco la sua nota: 

"In merito all’ultimo acquazzone avvenuto a Vittoria e Scoglitti,considerato il pessimo stato delle strade della Citta' soggette a frequenti allagamenti e avendo preso in considerazione  le varie segnalazioni dei Cittadini, intendiamo segnalare alla Commissione Straordinaria il ripetersi di queste problematiche che colpiscono i vari quartieri della Citta'di Vittoria e di Scoglitti.

Tale problematiche derivano dal fatto che molte caditoie presenti nei vari incroci, risultano allo stato attuale intasate da sporcizia varia e da materiale cartaceo.

Molte sono state le zone colpite dall'allagamento e molti sono stati i Cittadini  che ci hanno segnalato questa problematica, in quanto mette a rischio la sicurezza pubblica, creando altresì numerosi disagi all’interno dei locali commerciali e delle varie abitazioni.

Abbiamo pure riscontrato che in molti quartieri allagati, numerosi residenti, avendo avuto notevoli disagi e trovandosi addirittura con le proprie abitazioni allagate, hanno dovuto ricorrere al classico "fai da te" per aprire i tombini e sturare le caditoie, in modo da far defluire l'acqua piovana entrata all'interno delle loro abitazioni.

Pertanto, avendo appurato tale disagio, chiediamo alla Commissione Straordinaria di attenzionare meglio questa problematica.

Chiediamo in primis maggiore pulizia della citta' e maggiori interventi di spazzamento delle strade, in modo da evitare che la sporcizia penetri all'interno delle caditoie.

Infine, urge un piano di pulizia per i tombini e per le caditoie intasati dalla sporcizia che invade la Città, specie negli ultimi periodi. 

Occorre pure attuare una serie di interventi mirati alla creazione di nuove griglie e di nuove condotte, tali da far defluire le acque piovane ,ed evitare cosi' il ripetersi degli allagamenti che colpiscono moltissime zone di Vittoria e di Scoglitti".

Pesante acquazzone anche a Modica, specie nel quartiere "Sorda", anche se in tono minore rispetto alle altre due città iblee. 

Nel frattempo, in merito alla correlazione tra il maltempo e gli incidenti, interviene il consigliere comunale M5S di Ragusa, Sergio Firrincieli.

“L’incidente autonomo di mercoledì pomeriggio in contrada Fontana Nuova, sembrerebbe diretta conseguenza dei problemi che si verificano ogni qualvolta, dalle nostre parti, si registra un acquazzone più violento del normale, come sta accadendo da qualche giorno in qua. Per soccorrere la vittima dell’incidente stradale si è reso necessario l’elisoccorso. E’ un episodio che, insieme all’altro verificatosi in viale delle Americhe appena il giorno prima, quando un albero è caduto giù con tutte le gravi conseguenze che ciò avrebbe potuto comportare (l’albero si trovava su un terreno privato, ma è finito sulla carreggiata: disattesa quindi l’ordinanza che prescrive la potatura di fronde e rami che ricadono proprio sulla sede stradale?), deve spingerci ad adottare atti e provvedimenti concreti sul fronte della deterrenza di qualsiasi disagio che, a tal riguardo, si potrebbe verificare”.
 
Firrincieli chiede quindi che l’Amministrazione Comunale, prima che la stagione delle piogge entri nel vivo, si adoperi per attuare tutti quei controlli, senza trascurare la pulitura e la disostruzione dai rifiuti di caditoie, chiusini e grate, che si rendono indispensabili per garantire il normale deflusso delle acque piovane. 

“La pioggia o, come accaduto in questi giorni, l’acquazzone – prosegue Firrincieli – può coglierci di sorpresa per cui riteniamo più che opportuno che da parte dell’amministrazione comunale arrivino segnali confortanti lungo questa direzione con l’unico auspicio che non debbano verificarsi smottamenti o frane. Certo, è un lavoro molto più complesso questo della verifica tesa a evitare che non ci siano cedimenti lungo le scarpate che, in alcuni casi, delimitano le nostre strade comunali”.
 
“Ma ritengo – aggiunge Firrincieli – che si conoscano le zone più a rischio e che quindi i tecnici competenti possano effettuare controlli più accurati proprio nei punti più sensibili. Il Sindaco poi si renda parte diligente e attiva nei confronti degli altri enti responsabili dei tratti stradali di loro competenza proprio al fine di rendere la viabilità generale più sicura. Al contempo ringrazio gli operatori della Protezione Civile, i Vigili del Fuoco, tutti i volontari, i Vigili Urbani e tecnici del Comune che, in occasione di avversità atmosferiche, come hanno ampiamente dimostrato nel recente passato, si danno da fare al massimo per cercare di garantire la massima sicurezza ai cittadini”.
 

 

HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE.

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA