Diritto all'acqua, diritto alla vita

Celebrata a Scicli la Giornata Mondiale dell'Acqua

article image Diritti umani e rifugiati al centro della Giornata Mondiale dell'Acqua a Scicli


24 Marzo 2019

“Non lasciare nessuno indietro: diritti umani e rifugiati”, è stato questo il tema scelto per la Giornata Mondiale dell’Acqua 2019, organizzata anche in provincia di Ragusa da Svimed Onlus Ragusa, Centro Euromediterraneo per lo Sviluppo Sostenibile, insieme ai Lions Club iblei, e ospitata all’interno della Casa delle Culture di Scicli. 

Una manifestazione mondiale indetta, come ogni anno, il 22 marzo, dall’Onu e dall’Agenzia Internazionale Un Water, che si è tradotta in un incontro pieno di emozioni e testimonianze dirette degli stessi rifugiati, che hanno ricordato a tutti come ancora oggi, una parte considerevole di popolazione mondiale, convive con problemi di approvigionamento di acqua e che, troppo spesso, quest’ultima è di pessima qualità. 

Parole che hanno toccato la sensibilità di tutti i presenti, i quali hanno voluto far sentire la propria vicinanza. 

L’associazione Onlus Svimed, ha celebrato la 12° edizione organizzata in provincia di Ragusa e, cercando di cogliere appieno il tema proposto quest’anno dall’Onu, ha deciso di organizzare questa edizione in una sede nuova e particolare. 

“Visto il tema importantissimo deciso dall’Onu per la Giornata dell’Acqua 2019, ci è sembrato doveroso allestire questo incontro proprio dentro la sede di un’associazione, che da anni accoglie famiglie siriane e non solo, giunte qui grazie ai corridori umanitari, per dar voce proprio alle testimonianze delle persone che hanno vissuto in prima persona il problema della mancanza d’acqua”, ha dichiarato Giovanni Iacono, presidente di Svimed Onlus Ragusa. 

Il referente per la comunicazione di Mediterranean Hope-Casa delle Culture di Scicli, Piero Tasca, ha infatti voluto sottolineare che “la struttura si impegna da anni nell’ospitare rifugiati, e abbiamo deciso di ospitare l’evento insieme a Svimed, per due motivi fondamentali: il primo, perché da sempre con la nostra commissione sull’ambiente, “Gl.Am. Globalizzazione ed Ambiente”, siamo sensibili alle tematiche ambientali; e poi perché siamo punto di riferimento per l’accoglienza in provincia di Ragusa, e ci sembrava corretto dar voce ai nostri ospiti, per capire e far capire le difficoltà che quotidianamente milioni di profughi vivono in tutto il mondo”.

L’incontro è stato anche l’occasione per illustrare le lodevoli iniziative che i Club Lions della provincia di Ragusa da anni svolgono nel costruire pozzi per le popolazioni del Burkina Faso, esposte dal presidente del Club Lions di Scicli, la dottoressa Melania Carrubba. 

Anche il Comune di Scicli, con la presenza del vice sindaco Caterina Riccotti, non ha voluto far mancare la propria vicinanza. 

L’intero evento, seguitissimo ed a tratti anche emozionante, è stato registrato fra gli eventi mondiali dell’Agenzia Internazionale Un Water. 

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA