C.da Mendolilli, incontro sul depuratore

Tavolo tecnico al Comune di Vittoria


12 Febbraio 2020

Nei giorni scorsi al Comune di Vittoria si è svolto un incontro fra tutti gli Organi istituzionali competenti sul Depuratore di c.da Mendolilli, sia per le problematiche attuali di funzionamento, sia in vista della realizzazione dei lavori di potenziamento ed adeguamento dell’impianto, opera già finanziata sin dal 2012 e per la quale è finalmente partito l’iter progettuale. 

La Commissione pertanto si è fatta parte diligente, convocando il tavolo con tutti gli organi tecnici chiamati ad esprimere parere sull’opera, al fine di accelerare le procedure. 

Giovedì 6 febbraio, dopo i saluti del Commissario Dispenza e l’introduzione dei lavori della dott.ssa Termini, l’ing. Grasso sovraordinato al Comune ha coordinato i lavori dell’incontro, ai quali ha anche partecipato il Dipartimento Ingegneria Civile e Architettura dell’Università di Catania.

Quella del depuratore è un’altra vicenda annosa del Comune di Vittoria, che si trascina da anni per l’incuranza della gestione che ha prodotto nel tempo danni all’ambiente e per l’incapacità della spesa dell’ammodernamento dell’impianto, già programmata sin dal 2012 e che la Commissione straordinaria sta cercando di rimettere in ordine sotto tutti i profili, avvalendosi della collaborazione di esperti nel settore della depurazione dell'Università di Catania.

Il progetto, oggi sotto l’egida del Commissario Straordinario Unico – nominato, quale soggetto attuatore, in ragione della procedura di infrazione avviata dall’Unione Europea nei confronti dello Stato italiano sulla tematica della depurazione - prevede tre linee di finanziamento per complessivi circa 7,5 milioni di euro per lavori di ampliamento della rete fognaria di Scoglitti, di sollevamento dei reflui fognari da Scoglitti al depuratore di c.da Mendolilli e quindi il potenziamento di quest’ultimo fino alla copertura di 70.000 abitanti equivalenti. Si tratta quindi di un intervento globale sull’intero territorio, che farà migliorare sensibilmente il ciclo depurativo e quindi la qualità ambientale dell’intera area.

Il cronoprogramma della progettazione, come comunicato dal RUP e dai rappresentanti del Commissario Straordinario Unico, prevede 90 gg per il progetto esecutivo pertanto, considerando i tempi per l’acquisizione dei relativi pareri, si dovrebbe nell’arco di 6/8 mesi bandire la gara per l’esecuzione dei lavori.

La Commissione è stata particolarmente attenta nel porre in evidenza le tematiche ambientali nella nuova progettazione, oltre che a ribadire la necessità che le attività del periodo transitorio fino alla messa in uso del nuovo impianto vengano coordinate dal soggetto attuatore della procedura straordinaria.

Il tavolo ha fatto registrare una grande sensibilità da parte di tutti gli attori istituzionali, che si è tradotta nella disponibilità operativa a dare celere seguito alle procedure amministrative, per il raggiungimento degli obiettivi di efficienza e celerità, nell’esecuzione dell’opera.

 


HAI GIÀ SCARICATO L'APP DI ZTL? SE HAI UN DISPOSITIVO ANDROID, SCARICALA ORA, PER ESSERE SEMPRE INFORMATO, DIRETTAMENTE SUL TUO SMARTPHONE, SU TUTTO CIÒ CHE È IMPORTANTE PER TE

ZTL | L'informazione cambia rotta
Scarica l'app di ZTL gratuitamente su Google Play Store
SCARICA